rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Otto marzo

Cisl Città metropolitana a difesa e sempre al fianco delle donne

L'intervento di Romolo Piscioneri, segretario generale Cisl di Reggio Calabria

"In occasione dell' 8 marzo festa della donna, siamo a difesa dei valori fondamentali della persona, soprattutto della donna costretta a subire, più di chiunque altro, le conseguenze di una comunità frantumata che si sbriciola sotto i colpi di scelte inappropriate poco adatte a colmare le disparità di genere, le fragilità e la sempre più invocata qualità del lavoro femminile".

Il segretario generale Cisl Città metropolitana di Reggio Calabria, Romolo Piscioneri, insieme al coordinamento donne, sottolinea: "Siamo costantemente impegnati, attraverso le tante iniziative, nonché una dialettica attiva del tradurre in provvedimenti contrattuali, per poter dare voce agli "invisibili", e a tutte quelle donne costrette a subire abusi e disparità di trattamento, nei luoghi di lavoro.

Su questi argomenti delicati, noi come Cisl, abbiamo un nostro pensiero, carico delle giuste sensibilità e che guarda nel merito delle diverse questioni. Non significa urlare e non ottenere nulla, ma approfondire e poi confrontarsi con la politica, le istituzioni e gli imprenditori proponendo attenzioni e soluzioni possibili, in ambito di accordi aziendali, contratti e sostegno a promozione normative dedicate.

Siamo da sempre impegnati su una lettura genuina di contesto valutando gli sforzi necessari affinché si arrivi a tangibili risultati di salvaguardia e tutela della donna, nel lavoro e nella società. Non ci facciamo incantare dal buonismo, mentre le donne muoiono per mano di scellerati che non si rassegnano al rifiuto".

Per garantire maggiore tutela, conclude Piscioneri "abbiamo ideato e istituito un apposito ufficio con dei professionisti che si interessi di tutela contro le discriminazioni e le violenze sulle donne questo come buone pratiche a sostegno delle vulnerabilità che ruotano intorno al mondo femminile, inoltre siamo impegnati a seguire in maniera minuziosa la convenzione Oil del 2019 contro le violenze sulle donne nella parte che obbliga i datori di lavoro di redigere apposito documento sulla valutazione dei rischi così come previsto ampliando le sensibilità tra le funzioni e competenze delle Rls, Rsu, Rsa".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisl Città metropolitana a difesa e sempre al fianco delle donne

ReggioToday è in caricamento