Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Centro

Classifica dei sindaci, Falcomatà al trentaseiesimo posto dei più amati

Il primo cittadino di Reggio Calabria nel sondaggio del Sole 24 ore ha una flessione rispetto allo scorso anno ma tiene aggiudicandosi, su scala regionale, il secondo posto.

Arriva la classifica dei sindaci più amati d'Italia. La 'Governance poll' pubblicata dal Sole 24 Ore realizzata da Noto Sondaggi fa una fotografia dell'amministrazione dei Comuni e delle Regioni tra emergenza covid e crisi economica. Il sondaggio viene diffuso a 16 mesi dallo scoppio della pandemia Covid, in una fase dove a dominare sono le prospettive di ripresa delle attività che seguono di pari passo l'avanzare della campagna di vaccinazione.

A guidare la classifica c'è il sindaco di Bari Antonio Decaro con 58,5% dei consensi, mentre per la Calabria è il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, ad ottenere il tredicesimo posto nazionale e il primo calabrese. 

Dopo il sindaco di Crotone ecco che il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, su scala regionale, si aggiudica il secondo posto ma il 36° a livello nazionale. Il sindaco reggino è in calo, seppure di 2 punti percentuali, rispetto allo scorso anno: dal 58,4 al 56%.   Al 57° posto si assesta  Mario  Occhiuto. Anche il sindaco di Cosenza, secondo i dati del sondaggio, perde sei punti percentuali in 12 mesi: dal 59 al 53%. Poco più in basso, al 64° posto,  Maria  Limardo, sindaco di Vibo Valentia con il 52,5% (-7% dal 2020).  Il primo cittadino di Catanzaro è quello che perde maggiormente, secondo l’indice di gradimento del  Sole: -14,4%.  Sergio  Abramo  è al 70° con il 50%.

Un risultato per niente scontato per Falcomatà che è alla guida dal 2014 e ha dovuto fronteggiare diverse emergenze, da quella degli sbarchi dei migranti a quella odierna dello smaltimento dei rifiuti. Rieletto lo scorso anno per il secondo mandato, sempre alla guida di una colazione di centro sinistra, proprio in questi ultimi giorni ha ricevuto attacchi sui social dopo aver deciso di realizzare l'isola pedonale sul lungomare Matteotti. 

Il sindaco della città metropolitana ha dunque retto, malgrado tutto, e si è piazzato al 36° posto. Il dirimpettaio Cateno De Luca, sindaco di Messina, invece ha avuto un crollo in classifica: è passato dal secondo posto dello scorso anno al ventiduesimo del 2021. Un calo dell'8,8% dal 65,3% al 56,5%. Non è facile infatti amministrare le città e ne sa qualcosa anche il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, adesso candidato alla guida della Regione, che si è piazzato al penultimo posto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Classifica dei sindaci, Falcomatà al trentaseiesimo posto dei più amati

ReggioToday è in caricamento