Giovedì, 18 Luglio 2024
La richiesta

Pari opportunità: "Chiediamo parcheggi rosa per le avvocate"

La presidente del comitato Saveria Cusumano: "Permetterebbe di parcheggiare facilmente in prossimità degli uffici giudiziari"

Servono più parcheggi rosa in città, per facilitare le donne in dolce attesa o già mamme di bambini piccolissimi. Questa volta la richiesta arriva dal comitato pari opportunità degli avvocati di Reggio Calabria. "Chiediamo formalmente l’istituzione di stalli di sosta, - afferma il comitato presieduto dall'avvocata Saverio Cusumano - i più comunemente noti come parcheggi rosa, riservati ai veicoli utilizzati dalle avvocate reggine in stato di gravidanza e/o con bambino di età non superiore a due anni, munite ovviamente di un contrassegno speciale che ne certifichi l’autorizzazione".

Il comitato pari opportunità ha inoltrato la richiesta ufficiale a tutti gli organi ed enti territorialmente competenti e spiegano: "“In ossequio ai principi regolatori del Comitato stesso, la nostra volontà è quella di porre all’attenzione della città tutta una mancanza che noi riteniamo piuttosto grave, vale a dire i cosiddetti parcheggi rosa nei pressi degli uffici giudiziari, qualcosa che è già diffusamente presente su scala nazionale - sottolineano i componenti del Cpo.  All’Amministrazione comunale chiediamo la collocazione di apposita segnaletica verticale e orizzontale nelle aree individuate, d’intesa con gli Uffici giudiziari, finalizzate a invitare i cittadini automobilisti a un gesto di cortesia verso le avvocate e le praticanti avvocate in stato di gravidanza, che potranno così parcheggiare più facilmente nei pressi del luogo in cui devono recarsi".

"Questo - evidenzia il comitato -  al fine di agevolare fattivamente chi opera nel settore; di favorire l’accesso al lavoro delle lavoratrici autonome; di assicurare una reale parità tra uomo e donna ed elaborare proposte atte a creare e favorire effettive condizioni di pari opportunità nell’accesso e nella crescita dell’attività professionale, coordinando le proprie iniziative con gli organismi operanti a livello istituzionale territoriale".

La proposta “Parcheggi rosa” fornisce anche un quadro preciso di interventi, prevedendo la realizzazione di quattro posti equamente distribuiti in prossimità del tribunale Palazzo Cedir;  sei posti in prossimità degli uffici siti nelle zone di Piazza Castello (due Corte di Appello, due Ufficiali giudiziari; due Giudice di Pace e Procura Generale); due in prossimità del Tar;  due in prossimità del Tribunale per i minorenni; due in prossimità della Corte di Giustizia tributaria di I° e II° Grado di Reggio Calabria  e due in prossimità del Tribunale di sorveglianza di Reggio Calabria.

Applicando alla realtà questo progetto, alle avvocate verrebbe rilasciato un contrassegno “Permesso rosa” che permetterebbe loro di parcheggiare facilmente in prossimità degli uffici giudiziari, considerando che la riforma del codice della strada ha previsto (art. 188-bis C.d.S.) la possibilità di poter riservare posti auto a favore delle donne in gravidanza e/o con bambino di età non superiore a due anni, ed al contempo di poter sanzionare l’occupazione indebita di questi parcheggi.

“Siamo sicuri – concludono la presidente Cusumano e tutti i componenti del Cpo – che l’amministrazione e gli uffici competenti prenderanno in considerazione questa nostra richiesta e proposta, sperando in un tempestivo riscontro con l’attivazione delle necessarie opportune misure per la realizzazione dei parcheggi rosa dedicati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pari opportunità: "Chiediamo parcheggi rosa per le avvocate"
ReggioToday è in caricamento