rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Palazzo San Giorgio

Crisi Comune, trovati i nomi dei nuovi assessori adesso si discute sulle deleghe

Riunione in corso per il sindaco f.f. Paolo Brunetti che deve stabilire con le forze politiche come ripartire gli assessorati

Palazzo San Giorgio si appresta ad avere “nuovi inquilini”. Paolo Brunetti, dopo, le riunioni con i partiti ha infatti trovato la composizione della nuova giunta che dovrà guidare il Comune nei prossimi mesi, almeno fino a quando Giuseppe Falcomatà resta sospeso dal ruolo di sindaco per gli effetti della legge Severino.

Per i prossimi diciotto mesi, dunque, sempre se la crisi politica sarà definitivamente superata nelle prossime ore, l'uomo di fiducia di Falcomatà sarà affiancato nel suo ruolo di sindaco f.f. da quattro donne e quattro uomini.  Tra “i nuovi inquilini” troviamo Angela Martino (Pd), Mimmo Battaglia (Pd), Lucia Nucera (Pd)  in quota alle liste civiche Francesco Gangemi. 

Proprio in queste ore, però, è in corso la riunione per capire come ripartire le deleghe e ciò che sembrava ormai certo è di nuovo messo in gioco. Così se fino a qualche ora fa si dava per confermati nei loro ruoli l'assessore Rocco Albanese, sempre in quota Pd, alle Politiche abitative e manutenzioni; Demetrio Delfino al Welfare e Irene Calabrò al Bilancio e le altre deleghe ripartite tra i nuovi: Angela Martino (Pd) che dovrebbe avere la delega all'Istruzione, Mimmo Battaglia (Pd), che andrebbe all'Urbanistica e Lucia Nucera (Pd), già assessore nella prima giunta Falcomatà, alla Cultura e Francesco Gangemi (liste civiche) ai Lavori Pubblici, con Giuggi Palmenta  al Turismo, perdendo dunque le Politiche giovanili, ecco che ancora nulla è certo. 

Si discute dunque e c'è da attendere ancora qualche giorno prima che Brunetti firmi i decreti di nomina degli assessori e poi presenti la nuova giunta, forse entro domenica. Nella prossima settimana, invece, si dovrebbe tenere il Consiglio comunale e già domani infatti c'è la riunione dei capigruppo per stabilire l'ordine del giorno della seduta. Altro nodo da sciogliere riguarda anche i nuovi consiglieri comunali che dovranno subentrare ai colleghi sospesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Comune, trovati i nomi dei nuovi assessori adesso si discute sulle deleghe

ReggioToday è in caricamento