Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Conferenza Regioni e Province, Staine: "Verrà istituito fondo per le donne vittime di violenza"

La decisione annunciata a Rimini all'Expo Aid 2023. Nelle prossime sedute, la Commissione approverà il documento che sarà elaborato dai tecnici delle Regioni

La commissione politiche sociali della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha stabilito di istituire un fondo per le donne vittime di violenza. La proposta è stata avanzata da Emma Staine, assessora regionale al welfare, nonché coordinatrice della commissione, e condivisa da tutti gli assessori regionali presenti alla seduta.

Staine, presente all'Expo Aid a Rimini, ha partecipato la notizia alla ministra Alessandra Locatelli, già assessora alle politiche sociali della Lombardia e da sempre attenta alle problematiche delle donne.

"In seguito agli eventi recenti accaduti a Palermo e Caivano, come donna e come rappresentante delle istituzioni – ha dichiarato l'assessore Staine al termine della seduta – ho ritenuto necessario promuovere l'istituzione di un fondo per sostenere le donne vittime di violenza.

Un gesto concreto, condiviso con i componenti della Commissione, che sarà di supporto alle vittime che dovranno affrontare spese di natura legale o psicologica per superare il trauma. Inoltre, per tramite del presidente della Conferenza Massimiliano Fedriga, chiederemo al ministro Eugenia Roccella l'aumento del ‘Fondo per il reddito di libertà per le donne vittime di violenza' per sostenere le vittime con figli a carico e in difficoltà economica".

L'incremento del Fondo si rende necessario anche al fine di potenziare ulteriormente le attività finanziate dallo stesso, raggiungendo una platea più allargata. Nelle prossime sedute, la Commissione approverà il documento che sarà elaborato dai tecnici delle Regioni con le specifiche inerenti alla quota di partecipazione, ai criteri di assegnazione e all'utilizzo delle somme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conferenza Regioni e Province, Staine: "Verrà istituito fondo per le donne vittime di violenza"
ReggioToday è in caricamento