menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Successo per il PMI Day, in Calabria oltre 1100 studenti a scuola d’impresa

L’iniziativa è organizzata dal Comitato Piccola Industria di Unindustria Calabria. In questa edizione 2020, nella nostra regione sono state coinvolte 23 aziende e 12 scuole

Da undici anni le imprese del sistema Confindustria aprono le porte al mondo della scuola, agli enti locali e a tutti gli interlocutori sociali, economici e professionali che operano all'interno del sistema produttivo.

È questo lo spirito che anima il PMI Day, l'evento organizzato da Piccola Industria Confindustria in collaborazione con le articolazioni territoriali di Viale dell’Astronomia. Un progetto ormai radicato in tutto il territorio nazionale e che fa registrare ogni anno un crescente interesse e una partecipazione sempre più alta. Anche la nostra regione è  stata protagonista di questo brillante percorso, grazie alla collaborazione di numerose aziende associate a Unindustria Calabria, attivamente impegnate nella fondamentale opera di promozione della cultura d'impresa e del lavoro. 

Diano Daniele-3"Il PMI DAY rappresenta uno degli appuntamenti principali per la Piccola Industria - spiega il presidente del Comitato PI di Unindustria Calabria, Daniele Diano -. Quest’anno, a causa delle norme per limitare la diffusione del Covid-19 e la conseguente impossibilità per gli studenti di recarsi nelle aziende, abbiamo dovuto moltiplicare i nostri sforzi, promuovendo iniziative online che hanno mantenuto intatto il fascino del primo contatto tra i ragazzi e il difficile ma avvincente mondo dell’impresa.

Una sfida ancora più importante per il valore della Piccola Industria nel sistema Unindustria Calabria, il cui presidente, Aldo Ferrara, conosce bene il valore di questo segmento della vita associativa, essendo stato il mio predecessore".

"Vorrei ringraziare - continua Diano - tutti i dirigenti scolastici che, raccogliendo una sfida difficile e al tempo stesso stimolante, ci hanno ospitato, gli insegnanti grazie alla cui collaborazione è stato possibile andare oltre le difficoltà organizzative, gli imprenditori intervenuti, senza la cui disponibilità non sarebbe stato possibile realizzare le visite e la struttura organizzativa di Unindustria Calabria in tutte la sedi territoriali, che ci ha permesso di portare le imprese all'interno delle case degli studenti, i quali sono stati, come sempre, stimolanti nella formulazione dei loro quesiti e nelle loro riflessioni".

Secondo il presidente regionale del comitato Piccola Industria, "anche quest'anno abbiamo messo in contatto il mondo della scuola con le eccellenze imprenditoriali della nostra splendida e fin troppo vituperata regione. E' bello vedere i ragazzi delle scuole superiori scoprire le capacità e il lavoro che svolgono gli imprenditori calabresi e, nello stesso tempo, mi rammarica che siano sorpresi che le nostre imprese si tramandino di padre in figlio da generazioni, oppure che proprio dalla nostra bella Calabria nascano prodotti esportati in tutto il mondo, o ancora che la ricerca delle nostre imprese produca brevetti che ci consentono di innovare e migliorare costantemente.

Noi però ci confrontiamo con gli studenti anche per dimostrare con il nostro impegno quotidiano che l'impresa, soprattutto in una regione come la nostra troppo spesso presentata e rappresentata nei suoi aspetti peggiori, è baluardo di legalità, integrità, laboriosità e responsabilità sociale". In questa edizione 2020, in Calabria sono state complessivamente coinvolte 23 aziende, 12 scuole e 1125 studenti. 

Il dettaglio delle cinque province 

Catanzaro: 3 aziende (IFM, Motonautica F.lli Ranieri, Silagum), 3 scuole (IIS Fermi, ITE Grimaldi Pacioli, ITST Scalfaro), 240 studenti. Cosenza: 1 azienda (Amarelli Fabbrica di Liquirizia), 1 scuola (Liceo scientifico Pitagora), 23 studenti. Crotone: 2 aziende (Arredo Inox, Plastilab Green Innovation), 2 scuole (IPSIA Barlacchi e ITS Donegani), 50 studenti. Reggio Calabria: 14 aziende (Diano Cementi, Azienda Vinicola Tramontana, Buonafede, Policom, Redel, Mades, Attinà&Forti, Romanella, Caronte&Tourist, Idelivery, Viaggi&Miraggi, Mangiatorella, Meridiano Lines, Medicenter), 3 scuole (IIS Fermi-Boccioni, IIS Familiari, ITE Ferraris-Da Empoli), 382 studenti. Vibo Valentia: 3 aziende (Baker Hughes - Nuovo Pignone, G. Callipo Conserve Alimentari e Azienda Agricola Santacroce), 3 scuole (ITE Galileo Galilei, Liceo Statale Vito Capialbi e l’ITI Bruno-Vinci), 430 studenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento