Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Palazzo San Giorgio, firmata la convenzione tra il Comune e la Federazione Maestri del lavoro

La cerimonia si è aperta con un minuto di silenzio per il vigile del fuoco Nino Candido. Con la firma si è rinnovato, per la terza volta, un rapporto novennale

Il sindaco con i Maestri del lavoro

Questa mattina a Palazzo Sam Giorgio è stata firmata la convenzione tra il Comune e la Federazione Maestri del Lavoro d’Italia, consolato metropolitano di Reggio Calabria. Una formalità solenne, il sindaco  Giuseppe Falcomatà e il console Nicola Morabito, alla presenza dei Maestri del lavoro hanno apposto la firma per un rapporto novennale che oggi si è rinnovato per la terza volta.

La cerimonia si è aperta con un minuto di silenzio per Antonino Candido e per i vigili del fuoco che hanno perso la vita ad Alessandria,  Dopo una breve esposizione del conferimento della "Stella al merito del lavoro" e i ringraziamenti del console al primo cittadino, è lo stesso Falcomatà a sottolineare l’importanza di un rapporto che esiste da ormai
molti anni.

“In questi anni – ha spiegato il sindaco – non sono mancati il contributo, il confronto, il dialogo, tra l’amministrazione e la federazione, che hanno portato alla realizzazione di diverse iniziative positive per la città, come il San Giorgio d’oro. Importante l’intitolazione della piazza antistante all’Hitachi, simbolo del lavoro nella nostra città, dedicata ai maestri del lavoro, testimonianza della presenza storica dell’associazione a Reggio Calabria.

Si formalizza, dunque, un rapporto che tra noi c’è sempre stato, un rapporto fatto di unione di intenti e impegno civico. La presenza delle associazioni e la sinergia con l’amministrazione sono fondamentali, innanzi tutto come stimolo alle attività portate avanti dalla politica, poi come suggerimento di percorsi volti al raggiungimento del benessere sociale, culturale ed economico e, spesso, l’attività delle associazioni è risultata preziosa dove le istituzioni non sono riuscite ad arrivare, in modo puntuale, alle esigenze dei cittadini. Il dialogo non può essere una scelta ma costituisce l’unica scelta possibile – ha concluso Falcomatà - per poter mettere in campo percorsi condivisi. Il sigillo su questo protocollo è il riconoscimento di questo importante rapporto".

Per l’occasione, Mario Fragomeni, maestro di pasticceria, ha realizzato dei deliziosi dolcini a forma di stella, in pasta di mandorla, al gusto di bergamotto, con confettura di bergamotto. Un dolce dedicato che, da oggi in poi, rappresenterà il Consolato metropolitano di Reggio Calabria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo San Giorgio, firmata la convenzione tra il Comune e la Federazione Maestri del lavoro

ReggioToday è in caricamento