Cronaca

Covid, in Calabria aumentano i casi ma con più test: 186 contagi e 4 morti

Nelle 24 ore si stabilizzano le terapie intensive, i pazienti sono fermi a 16, mentre si abbassano i ricoveri in area medica (-11, 213). Nel Reggino intercettate 48 nuove positività

Risalgono i casi positivi in Calabria. Sono 186 i nuovi contagi da Covid, (ieri 104), in seguito anche ad un maggior numero di test eseguiti, 3.032 tamponi fatti su 2.831 soggetti testati sul territorio. Non si ferma purtroppo la conta delle vittime, il bollettino regionale Tutela della salute ne riporta quattro a Cosenza che aggiornano a 1.179 la drammatica lista dei morti dall'inizio dell'emergenza pandemica. 

I dati 

I positivi sono ad oggi 67.454, dopo 878.457 tamponi, (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test), mentre le persone negative sono in tutto 738.485. 

I casi nelle province

Il numero maggiore dei casi è rilevato nella provincia di Cosenza con 72 contagi seguita da Reggio Calabria 48, Catanzaro 33, Crotone 17 e Vibo Valentia 16. Altra Regione o Stato estero 0. 

Nelle 24 ore si stabilizzano le terapie intensive, i pazienti sono fermi a 16, mentre si abbassano i ricoveri in area medica (-11, 213). Aumentano gli isolati a domicilio (+24, 8.876) e i casi attivi (9.105). Sempre in ascesa il numero dei guariti (+169) con un complessivo di 57.170. 

I dati del bollettino nazionale

La campagna vaccinale al Gom: i dati

le dosi di vaccino somministrate al personale e agli utenti per i quali è stato autorizzato sono 53.071 (197 nella giornata di ieri). Di queste, 33.209 sono prime dosi, 19.862 sono, invece, seconde dosi. Il dato, fa sapere la direzione aziendale dell'ospedale, è aggiornato a ieri.

I dettagli 

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti, Reggio  Calabria: casi attivi 1.028 (56 in reparto, 14 nel presidio di Gioia Tauro, 6 in terapia intensiva, 952 in isolamento domiciliare); casi chiusi 21.624 (21.305 guariti e 319 deceduti); Catanzaro: casi attivi 1.066 (24 in reparto AO, 6 al presidio di Lamezia, 6 al policlinico Mater Domini, 3 in terapia intensiva, 1.027 in isolamento domiciliare); casi chiusi 8.962 (8.823 guariti e 139 deceduti); Cosenza: casi attivi 6.468 (55 in reparto AO, 13 nel presidio di Rossano, 7 ad Acri, 1 in quello di Cetraro, 0 all'ospedale da campo, 7 in terapia intensiva, 6.380 in isolamento domiciliare); casi chiusi 16.027 (15.490 guariti e 537 deceduti); Crotone: casi attivi: 273 (20 in reparto e 253 in isolamento domiciliare; casi chiusi: 6.168 (6.074 guariti e 94 deceduti); Vibo Valentia: casi attivi 208 (6 in reparto e 202 in isolamento domiciliare; casi chiusi 5.226 (5.136 guariti e 90 deceduti). Altra Regione o Stato estero: casi attivi 62 in isolamento domiciliare; casi chiusi 342 (342 guariti). 

La vaccinazione per i maturandi: ecco come prenotare

Note dalla Regione

"Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile".

Che cosa si può fare in zona gialla

Ristorazione con consumo al tavolo esclusivamente all'aperto. Al chiuso dal 1 giugno e solo a pranzo. Sì a sport all’aperto, anche di squadra e di contatto, ma senza poter utilizzare gli spogliatoi. Palestre l'1 giugno. Riaprono musei, cinema, teatri e live club ma con limitazioni di spazio. Fino al 15 giugno un solo spostamento una volta al giorno verso un'abitazione privata, in un massimo di 4 persone. Scuole aperte, superiori in presenza almeno al 70%. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, in Calabria aumentano i casi ma con più test: 186 contagi e 4 morti

ReggioToday è in caricamento