Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Covid, c'è anche la Calabria tra le sette regioni in rosso secondo la mappa Ecdc

Secondo il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie è stabile la situazione in Italia. Rispetto a 7 giorni fa esce la Campania (torna in giallo) ed entra il Lazio

Sono sette le Regioni italiane in rosso secondo la mappa dell'Ecdc, il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie: si tratta di Toscana, Marche, Lazio, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna. Questa la situazione epidemiologica in Italia disegnata dall'Ecdc in base all'incidenza dei casi positivi a 14 giorni ogni 100mila abitanti, combinata con il tasso di positivi sui test effettuati: una condizione stabile rispetto alla scorsa settimana.

Nella mappa epidemiologica aggiornata oggi sono confermate, come la settimana scorsa, 7 regioni in rosso: Toscana, Marche, Lazio, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna. Rispetto a 7 giorni fa esce la Campania (torna in giallo) ed entra il Lazio. Il resto della Penisola è giallo, compreso il Molise che invece la settimana scorsa era verde. 

Ampliando lo sguardo fuori dai confini nazionali, si notano le aree in rosso scuro: resta di questo colore la zona sud della Francia, Corsica compresa, il nord dell'Irlanda, e alcune isole della Grecia, come Creta; mentre la Spagna è ormai completamente rossa, un livello di rischio più basso rispetto alla tonalità più scura.

A cosa serve la mappa e come sono decisi i colori

I colori delle zone a rischio covid simulano l'applicazione della raccomandazione sulle restrizioni di viaggio interne all'Ue. Quelle dell'Ue sono raccomandazioni, e non obblighi, il cui obiettivo è ovviamente contrastare la diffusione del Sars-CoV-2 in Europa. Per chi proviene da una regione in "rosso scuro" gli Stati membri dovrebbero richiedere di effettuare un tampone prima dell'arrivo e trascorrere un periodo di quarantena. Si tratta di raccomandazioni e non di misure restrittive imposte dai governi.

Con il colore rosso scuro vengono indicati i territori in cui il tasso di notifica di nuovi casi negli ultimi 14 giorni è superiore a 500 persone ogni 100mila abitanti. Le regioni si trovano invece in zona rossa se l'incidenza è tra i 50 e i 150 casi ogni 100mila abitanti e il tasso di positività dei tamponi è superiore al 4% o quando l'incidenza è superiore ai 150 ma inferiore ai 500 casi ogni 100mila abitanti, anche in caso di minore tasso di positività ai tamponi.

(fonte Today)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, c'è anche la Calabria tra le sette regioni in rosso secondo la mappa Ecdc

ReggioToday è in caricamento