Locri, scovati due fucili nascosti tra la vegetazione: arrestato 23enne

Il giovane è stato arrestato dai carabinieri del comando provinciale. Le armi, in ottimo stato, erano custodite in custodie di cuoio

Le armi ritrovate

Detenzione di armi clandestine per il 23enne Rocco Renda, arrestato dai carabinieri di Sant'Ilario dello Jonio, insieme ai colleghi dello squadrone eliportato Cacciatori Calabria.

Dopo una perquisizione nei terreni riconducibili al giovane, originario di Ciminà, i militari dell'Arma hanno scoperto due fucili in ottimo stato, marca Franchi calibro 20 con matricola abrasa e modello Beretta calibro 12 con matricola punzonata, occultati nella fitta vegetazione, e conservati in due custodie di cuoio.

Le operazioni dei carabinieri di Locri, effettuate sul territorio negli ultimi mesi, hanno condotto a ritrovamenti simili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Avr, pubblicati i nuovi calendari per la raccolta porta a porta

  • Regionali, Callipo a Salvini: "Mi vergogno dei politici che stringono patti con la 'ndrangheta"

  • Incidente sull'A2 tra Palmi e Gioia Tauro: morto un 19enne, feriti due carabinieri

  • Incidente a Bova Marina, travolto e ucciso da un'auto mentre attraversa la strada

  • Incidente a Melicucco, scontro frontale tra auto sulla strada Jonio Tirreno: morta 27enne

  • Scontro tra auto e moto a Casignana, muore giovane centauro: arrestato 28enne

Torna su
ReggioToday è in caricamento