rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Il commento

Il difensore di Matacena: "Desidera di poter presto tornare nel suo Paese"

L'avvocato Enzo Caccavari interviene dopo la sentenza della Corte d'assise d'appello che ha dissequestrato i beni dell'imprenditore e dell'ex moglie Chiara Rizzo

"La lunga vicenda relativa al patrimonio personale e patrimoniale del mio assistito ha avuto un lieto fine, per come ho sempre fermamente creduto. Ho appena sentito Amedeo Matacena, il quale ha espresso apprezzamento per il provvedimento dei giudici della Corte di assise di appello di Reggio Calabria ed ha manifestato un sentito desiderio di poter presto tornare nel suo paese, in Italia, non appena le autorità emiratine lo permetteranno". Lo afferma l'avvocato Enzo Caccavari, difensore dell'ex parlamentare di Forza Italia Amedeo Matacena, dopo la sentenza della Corte d'assise d'appello che ha dissequestrato i beni dell'imprenditore e dell'ex moglie Chiara Rizzo.

"Da una prima lettura dell'ordinanza - aggiunge il difensore - pare che la consulenza peritale della difesa, unitamente alle memorie presentate, ed alla consulenza collegiale disposta dalla Corte, abbiano infine chiarito che l'ipotesi accusatoria sulla illiceità della provenienza dei beni fosse frutto di errore investigativo". 

Secondo il legale "ora bisognerà verificare i danni provocati dalla gestione maldestra operata in questi anni da amministratori provenienti dall'altra parte dello Stretto. La Corte ha riconosciuto l'assoluta legittimità del patrimonio dell'onorevole Matacena e, prima ancora, ha onorato la memoria del defunto cavaliere Amedeo Matacena, alla cui attività imprenditoriale erano riconducibili gran parte dei beni oggetto di ablazione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il difensore di Matacena: "Desidera di poter presto tornare nel suo Paese"

ReggioToday è in caricamento