Cronaca Centro / Via Tommaso Campanella

Il Laboratorio politico Patto Civico accanto al proprietario del Vesper

Il comitato di coordinamento esprime vicinanza anche ai proprietari dell'Accademia dei Saperi creativi Pentakàris, per la recente conferma in Cassazione della condanna per la tentata estorsione, aggravata anche dall'uso del metodo mafioso

Il Vesper (foto pagina Facebook del locale)

Il Laboratorio politico Patto Civico esprime la propria gratitudine, vicinanza e sostegno a Gianfranco Laganà, proprietario del Vesper di Reggio Calabria e ai suoi dipendenti "per la forte azione di resistenza alle pressioni subite da giovani esponenti della criminalità organizzata cittadina. Un’azione avviata già dal 2018, quando dopo le minacce ricevute nel proprio locale, avvisava la Questura e, nonostante la paura, denunciava". 

"Oggi - afferma il comitato di Coordinamento del Laboratorio politico Patto Civico - Gianfranco Laganà rappresenta un esempio per tutti i reggini onesti che vogliono concorrere alla crescita della città, dimostrando che le cose che non vanno si possono e si devono cambiare. Analoghi sentimenti di vicinanza vogliamo inviare anche a Serenella Corrado e Martino Parisi, proprietari dell'Accademia dei Saperi creativi Pentakàris sita a Gallina, per la recente conferma in Cassazione della condanna per la tentata estorsione, aggravata anche dall'uso del metodo mafioso.

Quando Serenella e Martino, nel 2010, hanno deciso di realizzare una scuola di formazione musicale sono iniziate le minacce al fine di estorcere loro cospicue somme non dovute, ma hanno resistito ed oggi rappresentano un modello alternativo per giovani ed adulti.

E, con riferimento al processo Ghota che vede imputato Paolo Romeo, rivolgiamo un plauso alle donne "dalla schiena dritta" che si sono opposte ai suoi voleri, per arginare un sistema corrotto. Le ha citate il pm dr. Musolino: Margherita Eichberg, Giuseppina Vitetta, Giuseppina Attanasio, Amelia Crucitti. Grazie anche a voi!"

"Sono tutti segnali forti per la nostra città. Ed oggi, - conclude il comitato di Coordinamento del Laboratorio politico Patto Civico - in occasione dell’anniversario della strage di Capaci, nel ricordare il sacrificio di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, siamo certi che il miglior modo per farne memoria sia proprio quello di essere uomini e donne credibili, quello che questi nostri concittadini hanno saputo testimoniare in modo chiaro e coraggioso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Laboratorio politico Patto Civico accanto al proprietario del Vesper

ReggioToday è in caricamento