rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
L'iniziativa

Fai, affissi in 30 imprese reggine i cartelli antiracket

Il primo è stato scoperto nel cantiere dell'azienda Siclari Agostino costruzioni generali Srl

Da oggi in 30 tra cantieri edili ed imprese commerciali di Reggio Calabriasarà affisso il cartello della Federazione delle associazioni antiracket e antiusura (FAI), attiva da tempo anche nella città dei Bronzi.

Alla prima uscita ufficiale, che fa seguito alla presentazione avventa nelle scorse settimane nella prefettura reggina, ha preso parte anche la neo commissaria straordinaria antiracket ed usura del governo Maria Grazia Nicoló, insieme al prefetto di Reggio Calabria Massimo Mariani e l'imprenditore siciliano Tano Grasso, storico fondatore dell'associazionismo antiracket italiano.

Il primo cartello è stato scoperto nel cantiere dell'azienda Siclari Agostino costruzioni generali Srl dell'imprenditore Francesco Siclari, presidente della FAI Reggio Calabria. A seguire sono state scoperte le altre insegne.

La presenza del commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket, prefetto Maria Grazia Nicolò è un segnale di vicinanza concreta in un territorio in cui c'è tanto da fare. Chi sceglie di dire "No" al pizzo e all'usura non sarà lasciato solo, perché con lui ci sono uomini e donne che portano avanti questo messaggio di legalità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fai, affissi in 30 imprese reggine i cartelli antiracket

ReggioToday è in caricamento