Lunedì, 22 Luglio 2024
Festa Madonna della Consolazione / Pentimele

Bancarelle e giostre pronte in corsa contro il tempo, ora la festa può iniziare

Collaudo e montaggio da record dopo i problemi causati dalla necessità di sdoppiare lo spettacolo viaggiante in due sedi

Apertura che più last minute non si potrebbe per bancarelle e giostre, ma anche quest'anno ce l'abbiamo fatta. Le tradizionali e popolari animazioni della festa della Madonna della Consolazione apriranno i battenti questo pomeriggio, ma si è trattato di una vera e propria corsa contro il tempo. Stamattina infatti, nelle stesse ore in cui la Sacra Effigie scendeva dall'Eremo al Duomo, si sono svolte le ultime frenetiche operazioni. Le giostre sono state montate e collaudate nella serata di ieri, ma alle 14 a Pentimele (dove si trova l'intera area fieristica e le attrazioni dello spettacolo viaggiante dedicate a una fascia di età infantile o molto giovane) si era ancora in pieno allestimento degli stand delle bancarelle. A causare tanto ritardo è stata proprio la querelle attorno allo sdoppiamento delle giostre, la maggior parte delle quali è ubicata nel solito sito del Tempietto: i gestori che invece per forza di cose, visti i lavori che interessano la zona, sono stati trasferiti nella periferia Nord, hanno imposto uno stop alla procedura chiedendo alla commissione provinciale di vigilanza un ulteriore esame in proposito. Dopo due riunioni ravvicinate, superato l'ostacolo, ieri è arrivato il via libera definitivo.

Stando alla graduatoria degli assegnatari degli stand, le bancarelle saranno numerose e molto tipiche. Qui tutto regolare: a piazza Duomo solo dolciumi, che però si trovano anche a Pentimele e nelle zone cittadine che come consuetudine si riempiono di segni della festa. A Pentimele sono previste bancarelle di giocattoli, artigianato calabrese e straniero, vimini, piante e fiori, casalinghi e dimostrazioni e creazioni, oltre agli spazi per la gastronomia. Non pervenuto dopo la polemica dell'anno scorso il villaggio del "satizzo", che aveva tentato di regolamentare un far west di porchetta, frittole e affini. Ci saranno come sempre un po' ovunque, ma ufficialmente il loro posto è Pentimele.

Lo spettacolo viaggiante, come si diceva, tra poco accenderà le sue luci colorate diviso in due. Il criterio dell'età dei fruitori appare sensato ma le reazioni dei reggini non sono favorevoli. Da anni infatti si chiede che tutte le attrazioni, comprese le bancarelle, siano sistemate in modo da rendere più agevoli i collegamenti di chi è interessato a entrambi i tipi di attività. Ad esempio utilizzando le aree mercatali come piazza del Popolo o viale Amendola o largo Botteghelle e il viale Calabria, tornando al passato della festa prima che giostre e bancarelle diventassero lontanissime. 

Adesso però è fatta e la distanza e qualche disagio comunque non fermeranno famiglie e giovani. Per dire se sarà andata bene o parlare di flop il primo banco di prova sarà la giornata di domani. Nella domenica dopo l'arrivo della Madonna, caratterizzata da pienone di visite anche dal comprensorio provinciale, si capirà soprattutto il gradimento delle bancarelle, che quest'anno sulla carta sono allettanti. Lo scorso anno rimasero desolatamente semivuote, vedremo cosa succederà in questi giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancarelle e giostre pronte in corsa contro il tempo, ora la festa può iniziare
ReggioToday è in caricamento