rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Festività mariane / Centro / Corso Giuseppe Garibaldi

"Persistenza dell'Arte", artisti reggini in mostra alla Villa

Giulia Ceriolo, Natasha Fattore, Silvana Marrapodi, Maria Modafferi, Stefano Nava e Lorenzo Spinella hanno esposto le loro splendide opere coinvolgendo i visitatori

Grande successo per la mostra "Persistenza dell'Arte" organizzata dall'Associazione Dedalo che ha animato la Villa comunale Umberto I di Reggio Calabria durante le Feste Mariane. 

Gli artisti Giulia Ceriolo, Natasha Fattore, Silvana Marrapodi, Maria Modafferi, Stefano Nava e Lorenzo Spinella hanno esposto le loro splendide opere coinvolgendo e strabiliando il pubblico. Stefano Nava ha mostrato la sua nuova opera ispirata al Laghetto di Gambarie d'Aspromonte. Particolarmente realistica, nell'opera emergono i riflessi di luce, sapientemente usati sulla tela. 

Per la prima volta l'Associazione Dedalo ha avuto l'onore di coinvolgere Lorenzo Spinella nella mostra, un'artista che realizza stampe 3D. Emerge, tra le molteplici sculture, un robot realizzato interamente con la stampante 3D, possiede scudo e spada, come un piccolo soldato pronto al combattimento. 

Maria Modafferi ha invece portato le sue straordinarie opere ispirate alle donne a alla natura. L'artista ha anche realizzato delle opere in estemporanea, mostrando al pubblico come un semplice piatto in ceramica può diventare una splendida opera d'Arte Contemporanea, riproducendo una stilizzata lucertola su sabbia.

Accanto a Maria Modafferi, anche Silvana Marrapodi che ha realizzato in loco delle opere d'arte pittorica. In una di queste emergono le figure della regina Elisabetta II, recentemente scomparsa, e del principe Filippo che guardano Buckingham Palace per l'ultima volta, in un ultimo saluto eterno. 

Si è unita agli artisti anche Giulia Ceriolo, giovanissima artista, che ha portato in mostra i suoi disegni, realizzati su fogli di carta con diversi materiali. Sulle opere emerge la sua padronanza della penna china, in particolare sull'opera in cui viene raffigurato un gufo, che scruta l'osservatore con i suoi grandi occhi, costringendolo a ricambiare lo sguardo. 

Natasha Fattore ha realizzato degli splendidi bijoux fatti a mano, in particolare emerge una tartaruga interamente finemente intagliata nel legno. Presente alla mostra anche il consigliere comunale Mario Cardia che ha dichiarato: "E’ grande il mio interesse per gli artisti, complimenti all'Associazione che è promotrice di eventi di alto interesse culturale e, in particolare, ai tanti giovani e giovanissimi che sempre più numerosi si accostano agli eventi di Dedalo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Persistenza dell'Arte", artisti reggini in mostra alla Villa

ReggioToday è in caricamento