rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
L'invito

Garante dei detenuti, Emilia Rossi striglia la Regione Calabria

La componente del collegio del garante nazionale chiede la nomina del rappresentante territoriale delle persone private della libertà

E' urgente che le Regioni Liguria, Basilicata, Sardegna e Calabria diano applicazione alle proprie leggi, nominando i garanti regionali dei diritti delle persone private della libertà. Lo ha sottolineato Emilia Rossi, componente del collegio del garante nazionale delle persone private della libertà, che oggi ha partecipato a un incontro con i rappresentanti delle conferenze regionali volontariato giustizia di Liguria, Basilicata e Sardegna.

Queste quattro Regioni, infatti, sono le uniche in Italia a non poter contare su tali figure di garanzia a livello regionale. La situazione è particolarmente grave per la Liguria e la Basilicata, che sono completamente prive di garanti locali, presenti invece in Sardegna e in Calabria (Regione nella quale, peraltro, un garante regionale era stato nominato in passato).

Il Garante nazionale sollecita pertanto le sutorità competenti di queste quattro Regioni "a intervenire con tempestività affinché tali organi di garanzia non rimangano vacanti, a danno non soltanto dei diritti delle persone private della libertà in tali Regioni ma anche della completezza della rete dei garanti territoriali, significativo presidio di cultura democratica e importante fattore di collaborazione con il meccanismo nazionale di prevenzione, rappresentato dal garante nazionale".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garante dei detenuti, Emilia Rossi striglia la Regione Calabria

ReggioToday è in caricamento