rotate-mobile
Cronaca Gioia Tauro

Il sindaco Alessio riconosce la cittadinanza onoraria al milite ignoto

Nella giornata delle forze armate i bambini della Pentimalli hanno visitato la caserma dei carabinieri di Gioia Tauro

gioia milite 1-2In adesione al progetto per il conferimento della cittadinanza onoraria al milite ignoto da parte dei comuni italiani, iniziativa sostenuta dal gruppo medaglie d’oro al valore militare e condivisa dall’Anci, nella giornata di ieri il sindaco di Gioia Tauro, Aldo Alessio, ha attribuito al soldato sconosciuto il riconoscimento onorifico (nella foto).

Oggi, invece, è avvenuta la celebrazione del giorno dell'unità nazionale e della giornata delle forze armate.

Una scolaresca di circa 80 bambini del locale istituto comprensivo "Francesco Pentimalli”, alla presenza del primo cittadino, ha visitato la mostra dei mezzi militari allestita dall’Arma presso il gruppo carabinieri di Gioia Tauro, visitando altresì alcuni locali della caserma aperti al pubblico per l’occasione.

L’iniziativa ha consentito di illustrare ai più giovani l’operato e l’impegno dei militari dell’Arma nella loro diuturna opera di assistenza e difesa sociale, che si spinge sino alle contrade più sperdute.

Gli studenti hanno quindi visitato la stazione dei carabinieri e osservato da vicino le autovetture della sezione radiomobile, apprendendo dunque le modalità del diuturno servizio d’istituto dei carabinieri.

Successivamente, in piazza Mercato, si è tenuta la cerimonia dell’alzabandiera e la deposizione di una corona d’alloro sul monumento ai caduti, alla presenza delle autorità militari, ovvero il comandante del gruppo carabinieri, della guardia di finanza e della locale Capitaneria di porto.

Le celebrazioni di questi giorni hanno consentito di alimentare la memoria del sacrificio offerto dalle forze armate alla difesa Patria, una riflessione sul vissuto nazionale che consente alle nuove generazioni di comprendere il travagliato percorso che ha condotto all’unità del Paese e all’acquisizione dell’identità nazionale.

Proprio ai giovani l’Arma dei carabinieri ha indirizzato le proprie iniziative, prima fra tutte l’apertura delle proprie caserme, così trasmettendo l’importanza dei valori di prossimità e legalità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Alessio riconosce la cittadinanza onoraria al milite ignoto

ReggioToday è in caricamento