menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il fucile sequestrato dai Carabinieri

Il fucile sequestrato dai Carabinieri

In casa un fucile a pompa con matricola non riconosciuta, ventenne ai domiciliari

La scoperta è stata effettuata dai Carabinieri nell'ambito di servizi predisposti dopo le segnalazioni ricevute per l'uso di armi improprie nella notte di capodanno

Nei giorni scorsi, a Gioia Tauro e Rosarno, i Carabinieri a seguito di continue segnalazioni relative all’utilizzo improprio di armi da fuoco durante la notte di capodanno, hanno posto in essere diversi servizi di controllo del territorio volti alla ricerca di armi e munizioni illegalmente detenuti.

Nello specifico i militari della stazione di Gioia Tauro, durante una perquisizione ad un’abitazione sospetta, hanno rinvenuto proprio di fronte alla stessa, numerosi bossoli per pistola, che hanno immediatamente posto sotto sequestro.

A Rosarno, invece, i Carabinieri della locale tenenza, hanno arrestato un ragazzo del posto, ventenne, incensurato, per possesso di arma clandestina, in quanto nell’ambito di altra perquisizione domiciliare, dopo accurate ricerche, hanno rinvenuto un fucile a pompa, marca Remington calibro 12, in ottimo stato di conservazione - con matricola non riconosciuta in ambito nazionale -  oltre che alcune munizioni dello stesso calibro, nell’illecita disponibilità dello stesso.

Il giovane, incensurato, al termine dell’udienza di convalida è stato posto agli arresti domiciliari, mentre l’arma, perfettamente funzionante e il munizionamento sono stati posti sotto sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento