menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
da sinistra Rossi e Buttaro

da sinistra Rossi e Buttaro

"Paolo Rossi ci ha portato sulla luna", il ricordo del giornalista reggino Buttaro

Il cronista ricorda l'uomo e il calciatore scomparso nei giorni scorsi. "Lui era il centravanti di tutti, il campione dal sorriso contagioso, sempre garbato con tutti"

Il campione Paolo Rossi è rimasto nel cuore di tutti. Il giornalista reggino Emilio Buttaro che lo ha conosciuto e intervistato lo ha voluto ricordare con grande ammirazione.

"Ci sono attimi nella vita che ti porti sempre dentro. Il Mondiale del 1982 - ha detto Emilio - è radicato in tutte le biografie degli italiani con qualche capello grigio. Chi c’era lo ha raccontato e quella bellissima storia è diventata un sogno per tante generazioni. E’ anche per questo che giovedì scorso ci siamo svegliati tutti un po’ più soli.

L’addio di Paolo Rossi è di quelli pesanti che porta via tanti nostri ricordi. Lui era il centravanti di tutti - ha continuato Buttaro -  il campione dal sorriso contagioso sempre garbato con chiunque. E’ stato così anche con me quando ho avuto il privilegio di incontrarlo. In particolar modo due anni fa durante la presentazione alla stampa dei Mondiali in casa Mediaset.

Lo intervistai per ‘Il Messaggero’ ricordando quell’annata fantastica. ‘Mi capita spesso – disse il nostro campione – di ritrovarmi con il pensiero al Bernabeu o a quella clamorosa vittoria col Brasile. E’ un Mondiale rimasto storico, mitico e più passa il tempo più assume questa dimensione’. L’ho rivisto lo scorso febbraio a Coverciano in occasione della Panchina d’Oro sempre con quel sorriso contagioso e quell’affetto trasversale intorno a lui.

Ho poco più di 50 anni - ha spiegato ancora Emilio - e per quelli della mia generazione vedere o intervistare Paolo Rossi ha un significato particolare, speciale. Come tanti italiani sono e rimarrò riconoscente a chi ha saputo regalare momenti di felicità pura e inaspettata.

Proprio come accadde nel 1982 quando l'italia intera si identificò in quella Nazionale e soprattutto in quell’attaccante dal nome più che mai comune, Paolo Rossi. Lui che da ragazzino sognava di fare l’astronauta, sulla Luna ci ha portato davvero". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento