Cronaca

Marijuana e 1800 euro in contanti in tasca, la Guardia di finanza arresta pusher

La compagnia pronto impiego ferma un 37enne, sono in corso approfondimenti investigativi per individuare fornitori e clienti del giovane spacciatore

L'arresto è stato effettuato dalla Guardia di finanza

I finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria, nel corso di servizio finalizzato alla repressione dei traffici illeciti, hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino italiano per traffico e detenzione di sostanze stupefacenti.

L’operazione repressiva in argomento si inserisce nell’ambito di un più ampio piano di controllo economico del territorio eseguito dalla Compagnia pronto impiego di Reggio Calabria, guidata dal capitano Wiliam Quattrociocchi, mediante penetranti e pianificate attività di vigilanza delle aree e degli snodi stradali, ferroviari e marittimi maggiormente a rischio nonché delle aree urbane e periferiche a maggiore densità criminale.

In particolare, nel corso di un pattugliamento lungo le vie cittadine, è stato controllato un incensurato reggino: F.G. di 37 anni, trovato, all’esito di una perquisizione personale, in possesso di 180 grammi di marijuana e 1.880 euro in contanti, somma verosimile provento dell’attività di traffico e spaccio di droga.

L’arresto della polizia giudiziaria è stato convalidato dall’autorità giudiziaria di Reggio Calabria e sono in corso approfondimenti investigativi per individuare fornitori e clienti del giovane pusher.

L’attività di servizio testimonia il costante presidio esercitato dalla Guardia di Finanza di Reggio Calabria sul territorio a salvaguardia delle leggi ed a contrasto dei fenomeni connotati da forte pericolosità sociale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marijuana e 1800 euro in contanti in tasca, la Guardia di finanza arresta pusher

ReggioToday è in caricamento