rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Promozione e turismo / Palizzi

Triglia e Gregoraci sul set per far dimenticare il corto di Muccino

La showgirl, diretta dal regista reggino, è testimonial del nuovo spot promozionale di Calabria Straordinaria

Dopo Muccino, Giacomo Triglia. Il primo è un grande nome del cinema italiano ma in Calabria, chiamato dalla Regione a promuovere il territorio con l'ormai celebre cortometraggio bersagliato di critiche multipartisan, ha fatto flop. Il secondo, regista reggino veterano soprattutto in clip musicali con artisti big, ha guadagnato ulteriori punti dopo aver diretto il video del brano "Alla salute" di Jovanotti, girato a giugno tra Scilla e Gerace. Ora gli è stato affidato lo spot che dovrebbe rappresentare la punta di diamante della campagna di marketing regionale "Calabria straordinaria", protagonista Elisabetta Gregoraci, le cui riprese sono iniziate ieri, prima nel porto di Roccella ionica e ai calanchi di Palizzi e poi in serata a Siderno superiore, con una previsione di tre giorni di lavorazione (oggi la troupe si è spostata nel Cosentino).

Triglia e la star Elisabetta hanno l'arduo compito di far dimenticare le tovaglie a quadretti, le frasi sgrammaticate e l'accozzaglia di stereotipi anacronistici del corto di Gabriele Muccino interpretato da Raoul Bova e Rocio Morales Munoz. Nulla ancora si sa della trama del nuovo spot, ma qualche idea la dà la stessa Gregoraci, che nelle sue storie di Instagram documenta il set mostrando paesaggi marini e danze popolari in piazza.

I pochi suggerimenti che arrivano dalle immagini di Ely, sempre bellissima e in gran forma, mentre si muove sinuosa al ritmo di una tarantella (ma con tacco dodici e abito supersexy) o scruta un tramonto mozzafiato, potrebbero far pensare all'ennesimo plot ad alto tasso di luoghi comuni in salsa calabra. Ma non è detto, perché quello che conta è lo sguardo e Triglia possiede l'intuizione giusta, come a dimostrato con Jovanotti, cogliendo una (voluta) visione allegorica della Calabria ma in modo gioioso e non banale. Forse lì il problema è addirittura di segno opposto: vedi Scilla e sembra meglio delle Seychelles, poi arrivi, e oltre a un mare e una vista spettacolari diciamo che rischi pure qualche piccola delusione.

1663070442589-2

Insomma, che la telecamera di Giacomo Triglia possa attirare l'attenzione di un visitatore sulla Calabria è assodato, e la scelta narrativa di qualche topos, se inserita in un'idea originale, potrà essere strategica - al turista va dato anche quello che si aspetta e il regista merita fiducia. Senza pregiudizi, pur scottati dalle esperienze passate, proveremo a non fasciarci la testa in anticipo e credere che nell'ingloriosa storia della promozione turistica della Regione questa sia la volta buona.

Quanto a Gregoraci, di recente protagonista sul red carpet della Mostra del cinema di Venezia e in questi giorni ammiratissima in foto senza veli sui social, è già stata testimonial della sua terra. Da Instagram fa sapere che le riprese dello spot sono faticose ma divertentissime e di essere molto felice di questo progetto. Qualche snob ha già storto il naso ma la prima considerazione da fare è che la showgirl è attualmente al centro di particolare attenzione mediatica, che lo sia per le mise ardite mostrate al Lido veneziano e in foto di nudo oggettivamente perfette poco conta. Inoltre, nessuno potrà dire in questo caso che non si fanno lavorare i calabresi. Fuori dall'inevitabile ironia, Elisabetta è soveratese e Triglia nato a Reggio, dunque muore sul nascere ogni tradizionale lamentela sui forestieri foraggiati dalle istituzioni.

L'altro tema di interesse collettivo è quello dei costi dello spot, che rientra nel grande progetto di storytelling regionale Calabria Straordinaria. Come ci ha dimostrato il cinquantesimo dei Bronzi, il settore della promozione del territorio si fonda su scelte e strategie integrate in una visione programmatica nella quale la Calabria è ancora a un livello da principiante. A fronte di disponibilità finanziarie consistenti e dedicate, l'unico auspicio è che siano soldi spesi bene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triglia e Gregoraci sul set per far dimenticare il corto di Muccino

ReggioToday è in caricamento