rotate-mobile
Cronaca

Guerra in Ucraina: Cgil, Cisl e Uil condannano Putin e scendono in piazza

I segretari generali della triplice calabrese: "Non è mai la guerra la soluzione, la soluzione sta nella diplomazia e dunque nel dialogo"

"La pace e il ripudio delle guerre devono essere la priorità dell'agenda politica italiana, europea e mondiale. Cgil, Cisl, Uil Calabria condannano in modo fermo l’aggressione militare iniziata contro l’Ucraina da parte della Federazione Russa. Non è mai la guerra la soluzione, la soluzione sta nella diplomazia e dunque nel dialogo".

Lo affermano i segretari generali Angelo Sposato, (Cgil), Tonino Russo, (Cisl) e Santo Biondo (Uil) che aggiungono: "Per questo parteciperemo a tutte le iniziative che si svolgeranno domani e nei prossimi giorni a sostegno del popolo ucraino nella guerra, fuori dal tempo, avviata dalla Russia. La nostra mobilitazione parte già oggi da Catanzaro, da un attivo unitario convocato per discutere sui temi della sicurezza sui luoghi di lavoro che, naturalmente, ha messo al centro delle attenzioni del dindacato unitario i risvolti drammatici sotto il profilo umano di un conflitto, inaccettabile e incomprensibile, scoppiato alle porte dell’Europa".

"In queste ore drammatiche - continuano i sindacalisti - la nostra solidarietà va al popolo, lavoratori e lavoratrici dell’Ucraina. Senza remore chiediamo a tutte le realtà della società civile di mobilitarsi per spingere le istituzioni internazionali, e in particolare l’Italia e l’Unione Europea, ad ottenere una cessazione degli scontri in atto e il ritiro delle forze russe da tutto il territorio ucraino, ad avviare trattative che risolvano i conflitti tra Stati nel rispetto del diritto internazionale tramite la diplomazia, il dialogo e la cooperazione e con un ruolo determinante da parte dell’Unione Europea che, superando le frammentazioni fra Stati e dando vita ad un sistema di sicurezza condiviso, deve essere in grado di esercitare un’azione risolutiva del conflitto in atto".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina: Cgil, Cisl e Uil condannano Putin e scendono in piazza

ReggioToday è in caricamento