Martedì, 19 Ottobre 2021

Due incendi a Mortara: brucia una montagna di spazzatura |VIDEO

I pompieri del comando provinciale sono intervenuti con otto mezzi per domare le fiamme

Brucia Mortara di San Gregorio, il quartiere a sud della città, là dove c'è la struttura del mercato ortofrutticolo ancora incompleto ed un canile “dimenticato”,  ecco che le strade sono diventate luogo di discarica con rifiuti abbandonati.

Stamattina le fiamme si sono levate alte ed i rifiuti stanno bruciando arrecando anche problemi alle case vicine a causa della diossina sprigionata dalla plastica bruciata. Sul posto sono arrivati i pompieri, chiamati appena si è verificato l'incendio.

“Siamo arrivati – spiega Francesco Puntorieri, capo squadra dei vigili del fuoco – e abbiamo subito lavorato per spegnere l'incendio che si era sviluppato proprio di fronte il mercato a causa.  Appena abbiamo bonificato l'area e abbiamo spento le fiamme che bruciavano i rifiuti, siamo rientrati in caserma ma il tempo di arrivare e ci hanno richiamato perché all'interno del mercato vi era un grosso incendio”.

“Siamo così ritornati – aggiunge Puntorieri – e ci siamo resi conto che effettivamente era un incendio importante, ma che non vi era continuità con il primo incendio”. I pompieri hanno lavorato a lungo per domare le fiamme e hanno impiegato sei autobotti e altri mezzi per effettuare l'intervento. 

Non è la prima volta che i pompieri sono chiamati ad intervenire a Mortara. La situazione, qui, è veramente grave e i rifiuti abbandonati sono troppi. Questa zona è diventata una discarica a cielo aperto. Urge un intervento da parte dell’amministrazione e delle forze dell’ordine affinchè questa non sia terra di nessuno. Le guardie ambientali, con cui l’amministrazione comunale ha sottoscritto un protocollo, saranno fondamentali per il controllo del territorio ed il rispetto delle regole. Certo è che l’emergenza rifiuti che sta attanagliando la città va risolta al più presto. 

Video popolari

Due incendi a Mortara: brucia una montagna di spazzatura |VIDEO

ReggioToday è in caricamento