rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
L'accordo / Gioia Tauro

Porto Gioia, arriva l'accordo per regolare il lavoro a intermittenza

Trovata la quadra fra L'Autorità di sistema portuale, il terminalista MCT e le sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil, Sul e Ugl Mare

Agostinelli-3L'Autorità di sistema portuale dei mari tirreno meridionale e ionio che ha sede al porto di Gioia Tauro, il terminalista MCT e le sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil, Sul e Ugl Mare hanno sottoscritto l'accordo sindacale per l'applicazione del contratto di lavoro ad intermittenza agli iscritti nell'elenco della Gioia Tauro Port agency.

L'Autorità di sistema portuale, socio unico dell'Agenzia portuale, lo scorso febbraio ha modificato il relativo piano di chiamata, al fine di agevolare le imprese portuali e i terminalisti nella possibilità di utilizzo dei lavoratori. In quella occasione è stato previsto, oltre al lavoro a tempo determinato, anche la forma di lavoro ad intermittenza, che garantisce maggiore flessibilità e minore burocrazia per le chiamate dei lavoratori. In questa prima fase riguarderà chi ha la qualifica di carrellista, con la possibilità di estenderlo anche agli altri.

"Volevamo un accordo più ampio, ma l'impiego dei lavoratori dell'Agenzia portuale consentirà all'ente di poter svolgere in modo più adeguato". Così il presidente dell'Autorità di sistema portuale, Andrea Agostinelli (nella foto) che aggiunge: "di certo, la sottoscrizione dell'accordo è un messaggio positivo sia dal punto di vista della ricollocazione nel mercato del lavoro di soggetti che ne erano usciti, sia per la rinsaldata cooperazione tra le parti sociali e i datori di lavoro".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Gioia, arriva l'accordo per regolare il lavoro a intermittenza

ReggioToday è in caricamento