rotate-mobile
L'intervento

Legge regionale consigliere supplente, Sposato: "E' indecente"

Sposato, segretario generale Cgil Calabria: "Uno schiaffo al disagio che vivono migliaia di cittadini calabresi"

"La legge regionale sul consigliere supplente, o meglio salva-aggiungi poltrone, proposto dai partiti di maggioranza in consiglio regionale è indecente". Lo afferma il segretario generale Cgil Calabria, Angelo Sposato, che rincara: "Uno schiaffo al disagio che vivono migliaia di cittadini calabresi, famiglie, lavoratori che non riescono ad arrivare a fine mese. In Calabria ci saremmo aspettati un taglio alle indennità dei Consiglieri regionali più pagati d'Italia ed invece ci troviamo di fronte ad una proposta per aumentare poltrone e  privilegi. Bene hanno fatto le opposizioni ad intervenire in maniera decisa".

"Chiediamo - conclude il sindacalista - ai consiglieri di maggioranza il ritiro immediato della proposta di legge in questione ed altresì di impegnarsi nel dare risposte alle numerose vertenze regionali che insistono su crisi aziendali e precariato. Un'approvazione di una legge simile provocherebbe un'ulteriore sfiducia dei cittadini verso una politica autoreferenziale che pensa esclusivamente ai propri interessi".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legge regionale consigliere supplente, Sposato: "E' indecente"

ReggioToday è in caricamento