Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca Centro

Lido comunale, gara infruttuosa niente stagione balneare

Solo due cooperative sociali hanno risposto alla manifestazione di interesse dell'amministrazione comunale ma non si sono aggiudicate l'affidamento dello storico stabilimento balneare

Gara infruttuosa.  E' questo l'esito della manifestazione di interesse per l'affidamento della concessione temporanea del Lido comunale.
Anche quest'anno, dunque, il lido amato dai reggini non aprirà i battenti. L'esito della gara è pubblicato sul sito del Comune e porta la firma della dirigente Loredana Pace. Il Comune, infatti, voleva affidare lo stabilimento balneare ad una cooperativa di tipo B e aveva pubblicato l'avviso il 17 giugno con scadenza delle offerte il 23 giugno per poi riaprire i termini e prorogare la scadenza al 28 giugno.

Da quanto si legge nel documento firmato dalla dirigente Pace solo due cooperative sociali reggine hanno risposto alla manifestazione di interesse, a sono state escluse per mancanza o insufficienza dei requisiti richiesti. Le due cooperative sono la Prolav e Reggio Sport Village, quest'ultima ha ottenuto un punteggio complessivo dell’offerta tecnica pari a 41,50, inferiore al punteggio minimo richiesto dal bando di gara al punto 5, ossia 60 punti. 

Dunque, nulla di fatto e il Lido dovrebbe restare chiuso per i bagnanti. Ma come già evidenziato da ReggioToday, malgrado il degrado dello stabilimento e di tutta l'area, la gente continua a frequentarlo. Adesso ci si domanda cosa farà l'amministrazione comunale, visto che la il complesso balneare con le sue 789 cabine su due piani è completamente fatiscente e ci si domanda  quando si sapranno i risultati dei carotaggi per verificare  la vulnerabilità sismica e statica. Il buon senso e la gestione da “buon padre di famiglia” imporrebbe una chiusura totale del Lido e delle strutture per evitare che possa accadere il peggio.

Il lido “ferito” e chiuso di certo non è una bella immagine per una città che vuole puntare sul turismo. Un altro anno è passato, un'altra stagione persa ma adesso si deve procedere in fretta per non arrivare nuovamente a giugno prossimo ricordandosi che occorre aprire la stagione balneare. Ci sono anche le risorse economiche adesso per risanare lo stabilimento: 2 milioni di euro dei fondi del Pon Cultura e Turismo della Soprintendenza per i Beni architettonici e  altri fondi con i Patti per il Sud. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lido comunale, gara infruttuosa niente stagione balneare

ReggioToday è in caricamento