rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca Centro / Viale Genoese Zerbi

Lido comunale, Reggio Attiva chiede risposte sulla struttura

L'associazione politica spiega: " Tutto ruota tra Comune e Sovraintendenza e adempimenti susseguenti"

Continua la battaglia dell' l'associazione Reggio Attiva per il lido comunale. Dopo aver lanciato l'idea di eliminare i vincoli della Sovrintendenza sulla struttura ecco che Reggio Attiva ritorna sulla questione e spiega quanto appreso.

L'associazione afferma: "Abbiamo sempre intrapreso battaglie sociali e politiche avendo l’accortezza di documentarci preventivamente. È così anche in questa querelle infinita della questione Lido Comunale, perché se c’è qualcosa che non funziona il denunciare non è un “assalto alla diligenza”; Comune nel caso di specie, è normale dialettica che vuol essere costruttiva e, per quanto ci riguarda, propositiva e mai scorretta. Tutto ruota tra Comune e Sovraintendenza, e adempimenti susseguenti. Nei giorni scorsi, come Reggio attiva abbiamo chiesto alla Sovrintendenza se il Lido Comunale fosse soggetto a vincoli. Lo stesso ufficio ha affermativamente risposto. Se nonché è parere diffuso in città il vedere la sovraintendenza come soggetto staccato dalla realtà, lontano mille miglia dalle esigenze cittadine, vedasi la storia di piazza De Nava, quasi un muro contro cui sbattere la testa facendosi molto male".

"Ebbene se si cerca tra la corrispondenza tra i due enti - aggiunge - si scopre che: essere sotto vincolo vuol dire che il bene è tutelato contro abusi ed ogni tra forma di illegalità, motivo per cui se un’opera e sotto vincolo, vuol dire che qualsiasi lavoro, sia esso di ristrutturazione che di ricostruzione deve essere sottoposto preventivamente alla approvazione della sovraintendenza, ma mai che lo stesso, ove fosse correttamente affrontato, non possa essere realizzato. Certo è che in quest’ottica, al Comune prima di approcciare fattivamente il problema, è stato chiesto di effettuare le analisi strutturali, carotaggi, per poter offrire tutte le informazioni adeguate. Ebbene gli uffici comunali, come solito, non hanno mai ottemperato a detta richiesta. Detto ciò, chiediamo al sindaco facente funzioni perché non ha mai dato seguito? Perché continua a scaricare la responsabilità sulla sovraintendenza? Perché continua a tacere e non ammettere l’nadempienza e provvedervi immediatamente? “A pensar male si fa peccato, ma alcune volte si azzecca”. Fa gola a qualcuno? ReggioAttiva chiede risposte ed anche celeri, siamo stanchi di immobilismo e connivenze".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lido comunale, Reggio Attiva chiede risposte sulla struttura

ReggioToday è in caricamento