Cronaca

I finanzieri rovinano la "Festa in maschera" degli spacciatori fra Sicilia e Calabria

La guardia di finanza di Messina ha disarticolato un'organizzazione che operava a Messina e nella vicina Calabria, ordinanza di custodia cautelare notificata a 11 persone

Dalle prime luci dell’alba, i finanzieri del Comando provinciale di Messina stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare, all'esito dell'inchiesta "Festa in maschera", nei confronti di 11 persone (5 dei quali in carcere, 4 agli arresti domiciliari e 2 con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria), promotori e membri di un’organizzazione criminale che gestiva un lucroso traffico di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana tra la Calabria e la Sicilia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I finanzieri rovinano la "Festa in maschera" degli spacciatori fra Sicilia e Calabria

ReggioToday è in caricamento