Motta e le borracce della contesa, Ancadic: "Mai esclusa l'idoneità del prodotto"

Vincenzo Crea, referente dell'associazione, risponde all'Amministrazione comunale e si chiede: "Avremmo dovuto chiedere una risposta che sicuramente non sarebbe mai arrivata?"

Continua il botta e risposta tra l'associazione Ancadic e l'Amministrazione di Motta San Giovanni sulle ormai famose borracce, consegnate ai bambini delle scuole del territorio.

"In risposta alla nota rilasciata dal Comune di Motta San Giovanni sulla pagina Facebook "Città di Motta San Giovanni" e sui siti d’informazione online, circa l’idoneità delle borracce distribuite presso le scuole, - Crea ribadisce - che l' associazione è da anni che chiede risposte alle numerose segnalazioni, ma fino ad oggi l’interlocutore dal quale avrebbero dovuto giungere le tante decantate risposte è rimasto colpevolmente muto, malgrado la Prefettura puntualmente intervenuta su ogni nostra segnalazione abbia invitato l’Amministrazione comunale a riferire direttamente anche al rappresentante legale dell’Ancadic". 

"Ci si doveva quindi aspettare che cosa? Dopo anni di silenzi una risposta che sicuramente non sarebbe mai arrivata! Come mai il signor sindaco e gli assessori competenti - continua Crea- non si sono premurati a dare delle risposte alla gente che dopo la prima segnalazione dello scorso 11 febbraio ha continuato a contattare l'associazione per chiedere informazioni utili circa questo prodotto?"

L’esistenza della documentazione comprovante l’idoneità del prodotto "non è stata mai da noi esclusa, - conclude il referente Ancadic - ma sicuramente ritenuta insufficiente dato il modo di presentarsi del prodotto e le sue finalità destinate anche all’utilizzo da parte dei bambini delle scuole dell’infanzia, perciò è stato chiesto di eseguire le dovute verifiche sul prodotto che nel caso di specie dovessero escludere rischi per la salute degli scolari saremo tutti più tranquilli e contenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La morte di Carlo Alberto non sarà vana: espianto salverà vita a bimba di 10 anni

  • Incidente a San Leo, morto il ragazzo gravemente ferito: donati gli organi

  • Non si fermano all'alt sulla Nazionale, inseguiti si schiantano contro un palo: un ferito grave

  • Dramma della solitudine a Locri, anziana trovata morta in casa dai vigili del fuoco

  • E' il giorno del dolore, lacrime e applausi al funerale di Carlo: "Ha amato la vita fino all'ultimo"

  • Pericoloso "ragno vagabondo" scoperto e catturato dentro un container a Gioia Tauro

Torna su
ReggioToday è in caricamento