Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Calci e pugni sul lungomare, Marziale: "L’indegna gazzarra non ha niente di reggino" 

Dopo la violenta scazzottata tra giovanissimi sulla via Marina bassa arriva la condanna del presidente dell’Osservatorio sui diritti dei minori

Un'immagine dalla movida (foto archivio)

Se le sono date di santa ragione in una calda serata di luglio. Una scazzottata in piena regola, calci e pugni tra giovanissimi, sulla via Marina bassa, teatro della movida reggina con i suoi chioschi e i lidi. 

Sull'episodio, ripreso da un video, diventato subito virale sui social, è intervenuto il sociologo Antonio Marziale, presidente dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori che ha sottolineato: "L’indegna gazzarra scatenatasi tra giovanissimi sul lungomare di Reggio Calabria non ha niente di “reggino” ne di “calabrese", ma sa tanto di globalizzazione".

Marziale Antonio-2"La violenza, ancor più se di gruppo, - continua Marziale - come risoluzione a finanche scaramucce di poco rilievo, è una sorta di status symbol dei tempi correnti, alimentato da un sistema mediale filmico e ludico, come i videogiochi, laddove vince il più violento. Una tendenza - continua il sociologo - radicata ormai in ogni angolo del mondo e che non riguarda soltanto i minorenni".

Per il presidente dell’Osservatorio: "La crisi che pervade le istituzioni politiche, giudiziarie, religiose, ha creato una vera e propria anomia fra la gente, adolescenti compresi, per cui il “fai da te” a caratterizzazione violenta, è visto come dimostrazione della ragione. Mettiamoci, poi, il sempre più diradato controllo genitoriale e la “bomba” è innescata".

"Occorre - conclude Marziale - un patto di intesa sempre più forte e credibile tra istituzioni educative, scuola e famiglia in primis. Servono esempi adulti di riferimento ed è assolutamente importante che il sistema di controllo e di repressione mostri di avere muscoli d’acciaio, perché le dimostrazioni di debolezza e i facili perdonismi finiscono inesorabilmente per alimentare questa tendenza, ascrivibile ben oltre la voce devianza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci e pugni sul lungomare, Marziale: "L’indegna gazzarra non ha niente di reggino" 

ReggioToday è in caricamento