menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il vigneto preso di mira dai ladri

Il vigneto preso di mira dai ladri

Ladri in azione nelle "Terre grecaniche", rubate attrezzature per 90 mila euro

I carabinieri della stazione di Palizzi hanno avviato le indagini del caso, alla cooperativa vicina a Libera arriva la solidarietà del consorzio "Macramè": "da questa triste vicenda sapremmo trarre ugualmente buoni frutti"

Ladri in azione presso un vigneto della cooperativa “Terre grecaniche” di Palizzi. Il furto ha interessa macchine ed attrezzature agricole, in uso ai cosi della coop che aderisce al consorzio “Macramè”, per circa 90 mila euro.

Indagini dei carabinieri

Sul posto si sono portati i carabinieri della locale stazione che hanno potuto appurare come il cancello di ingresso fosse stato aperto, tagliando i lucchetti, e che tutte le macchine e le attrezzature agricole della Cooperativa, custodite in una casetta rurale e dentro un container adeguatamente protetto con barre e lucchetti di chiusura,  fossero state rubate.

Coop vicina a Libera

“Terre grecaniche”, cooperativa agricola che produce vini biologici di alta qualità da propri vigneti a Palizzi, nel cuore dell’area grecanica del territorio di Reggio Calabria, è una realtà da sempre impegnata sul fronte della legalità e dello sviluppo sostenibile e solidale. Da sempre aderente alla campagna ReggioLiberaReggio, impegnata in progetti di sviluppo sul territorio e in Africa, protagonista con i suoi prodotti della Bottega Equosolidale del Consorzio Macramè “Liberi per Natura” a Reggio Calabria, sempre più realtà affermata, in Italia e persino all’estero, per la produzione di vini biologici all’insegna della sostenibilità ambientale, socia di Banca Etica e aderente a importanti reti sociali e solidali sia locali sia nazionali, “Terre grecaniche” - come si legge in una nota stampa - è oggi un punto di riferimento come modello virtuoso di impresa. 

Il precedente del 2014

Non è la prima volta che Terre Grecaniche subisce un furto; era già avvenuto nel 2014. “Purtroppo però quest’ultimo - si legge ancora nella nota - ha un impatto rilevante sia per il valore patrimoniale e operativo delle macchine e delle attrezzature rubate sia per l’impossibilità di proseguire le attività di produzione con la tempestività richiesta dalle lavorazioni dei vigneti e dell’uliveto. La Cooperativa deve provvedere immediatamente ad acquistare nuove macchine e attrezzature agricole (anche usate). Per questo verrà lanciata a breve una specifica campagna di solidarietà finalizzata al riacquisto delle macchine e delle attrezzature agricole rubate”. 

La vicinanza del consorzio Macramè

“Esprimiamo solidarietà e vicinanza a tutti i soci della cooperativa - si legge, infine, nella nota del consorzio Macramè - tra i il presidente della stessa, Salvatore Orlando, attualmente anche componente del nostro consiglio d’amministrazione e Gianni Pensabene, già presidente del nostro consorzio. La nostra rete di solidarietà ha già dimostrato, in pregresse esperienze, tutta la forza che è in grado di sprigionare e siamo certi che anche da questa triste vicenda sapremmo trarre ugualmente buoni frutti”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Stanchezza primaverile? Sintomi e rimedi naturali

Cura della persona

Trattamenti estetici per ciglia: la parola al dermatologo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento