rotate-mobile
Il focus / Palmi

Carenza idrica a Palmi: incontro alla Regione tra Sorical, Comune e Consorzio Vina

I tecnici della Sorical hanno illustrato i dati di alcuni monitoraggi effettuati nelle ultime settimane, riscontrando anomalie nella rete e quindi nella qualità del servizio non imputabili alla propria gestione

La carenza idrica percepita dai cittadini del comune di Palmi è stata al centro di un tavolo tecnico che si è tenuto alla Regione Calabria presieduta dall’ing. Pietro Cerchiara, dirigente del settore Servizio idrico integrato del dipartimento ambiente e territorio.

Nei giorni scorsi, attraverso una nota congiunta, il Comune di Palmi e il gestore del servizio idrico comunale, Consorzio Vina, avevano evidenziato a Sorical diverse criticità nella gestione del servizio in alcune zone dalla città della Piana. In attesa del subentro di Sorical al Consorzio Vina, previsto secondo il cronoprogramma definito con Arrical, il 2025, la Regione – ha spiegato l’ing Cerchiara – ha avviato i progetti di ingegnerizzazione delle reti idriche comunali che, attraverso la mappatura, misurazioni sul campo e interventi di ingegneria idraulica, consentirà ai cittadini di Palmi di avere un servizio più efficiente e a Sorical di poter gestire a regime il servizio della città di Palmi.

L’ing Luigi Rinaldi, direttore dei lavori del progetto ha illustrato l’impatto positivo che tali interventi di ingegnerizzazione delle reti avranno sui cittadini. Alla riunione erano presenti il presidente del Consorzio Vina, Enrico Paratore, gli assessori comunali Salvatore Celi (Bilancio) e Alessandro Riotto (lavori pubblici), il direttore operativo di Sorical, ing Giuseppe Sorrentino il capo compartimento ing Massimo Macrì e i responsabili degli uffici di zona di Palmi e Vibo, Antonello Venturino e Domenico Isola.

I monitoraggi sul territorio

I tecnici della Sorical hanno illustrato i dati di alcuni monitoraggi effettuati nelle ultime settimane, riscontrando anomalie nella rete e quindi nella qualità del servizio non imputabili alla propria gestione. In particolare, a fronte di una fornitura attuale complessiva pari a 70 l/s che è integrativa agli approvvigionamenti dello stesso Consorzio Vina stimati in altri 35 l/s, presso il serbatoio S. Giorgio si registrano nelle ore notturne consumi fino a circa 25 l/s che impediscono l’accumulo e il compenso idraulico per il giorno seguente.

Tale situazione, imputabile probabilmente a perdite di rete, potrebbe essere la causa della scarsa pressione in rete lamentata dai cittadini. Relativamente allo stesso serbatoio S. Giorgio, Sorical ha fatto presente che esso è
alimentato dalla condotta premente proveniente dal serbatoio Salice, lungo la quale sono presenti diversi appresamenti del Consorzio che, se non opportunamente controllati, possono ulteriormente peggiorare lo stato di carenza verso il centro storico.

Nel corso della riunione è emersa la necessità di effettuare su larga scala misurazioni su tutta la rete idrica comunale attraverso la società aggiudicataria dei lavori di ingegnerizzazione con l’obiettivo di avere il bilancio idrico di tutta la città. Il tavolo tornerà a riunirsi tra 15 giorni, nel contempo Sorical ha comunicato di avere pianificato degli interventi di manutenzione straordinaria sull’impianto Petrace che verrà puntualmente comunicato al consorzio Vina e al Comune per informare i cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza idrica a Palmi: incontro alla Regione tra Sorical, Comune e Consorzio Vina

ReggioToday è in caricamento