rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Masterclass / Melito di Porto Salvo

Pentedattilo Film Festival, Ciprì: “Siate indipendenti e creativi”

Grande pubblico per il primo giorno della manifestazione. Oggi ospiti Michele Caccamo, Aldo Nove e Alessio Praticò

“È un piacere e un onore essere qui, sono legato a questa manifestazione e a questo luogo. Sono un sostenitore dei piccoli festival, perché non sono eventi di promozione, ma di ricerca e sperimentazione, propongono una grande potenza nei temi e un vero respiro internazionale”.

Ha iniziato così Daniele Ciprì, noto regista e direttore della fotografia, la sua masterclass “La scatola magica” nel primo giorno del Pentedattilo Film Festival. Insieme ai direttori artistici Americo Melchionda ed Emanuele Milasi, ha conversato a lungo sui suoi film e i tanti lavori della sua lunga carriera e soprattutto sulla sua visione di cinema, ricordando anche la felice esperienza come giurato al Festival e il lavoro con la Ram Film per “Gramsci 44”.

“La cultura non è intrattenimento, non è una produzione usa e getta. Ai giovani registi dico di mantenere sempre la propria indipendenza, di raccontare solo quello di cui avvertono l’urgenza, e di combattere contro il consumismo delle immagini. Il cinema, e soprattutto il corto, deve rielaborare la realtà, non copiarla, deve lavorare sull’immaginario”.

Molto numeroso il pubblico giunto nel piccolo borgo per assistere all’incontro e al primo giorno della manifestazione dedicata ai cortometraggi, tornata quest’anno con la 14 edizione dopo due anni di sospensione. Come sottolineato da Melchionda e Milasi, “Al borgo nasce sempre una bellissima atmosfera, di scambio e condivisione. Il nostro intento è dare spazio ai giovani, fare vedere un cinema internazionale, linguaggi e sguardi freschi e innovativi”.

Ieri si è svolta anche la retrospettiva dei musicvideo di Giacomo Triglia, alla presenza del regista reggino, membro quest’anno della giuria nella stessa sezione. Molti i filmmakers presenti provenienti da tutto il mondo che presentano i loro corti in concorso: Lisa Thomas, Fabrizio Famà, Ayesha Adamo, Veronica Spedicati, Isaac Knights-Washbourn, Fanny Lefort, Giulio Neglia, Matteo Russo, Antonio Buscema e tanti altri.

Un programma fitto fino al 22 agosto. Si continua oggi con la Masterclass “Pasolini necessario” tenuta dal poeta e scrittore Michele Caccamo con un ospite speciale, lo scrittore Aldo Nove, sull’immaginario, l’arte, e la poesia di Pier Paolo Pasolini.

A seguire l’incontro “Filmmakers al borgo” con Alessio Praticò, grande attore di teatro, cinema e tv, storico “amico” del Festival, che ha percorso una splendida carriera, lavorando per registi come Marco Tullio Giordana, Renato De Maria, Marco Bellocchio e tanti altri.

Per la rassegna “Parole e cinema” ieri è stato presentato il volume “Strage di Pentedattilo” di Pasquale Flachi, alla presenza, tra gli altri, del sindaco di Melito Porto Salvo, Salvatore Orlando: mentre stasera è la volta di “Amore mio infinito” di Aldo Nove e di “Le sacche della rana. Poemetto su Pier Paolo Pasolini” di Michele Caccamo; domenica invece “Storie di vita tra Melito e Roghudi” di Giuseppe Toscano e “Autobiografia di mio padre” di Gloria Vocaturo. Domenica 21 agosto inoltre la masterclass di Storyboard “Dalla pagina allo schermo”, diretta dall’animatore e regista Christian De Vita, protagonista anche dell’evento speciale dell’ultimo giorno: la presentazione in anteprima nazionale di due nuovi episodi della notissima serie Pj Masks - Super Pigiamini, in collaborazione con Rai Kids.

Quest’anno sono 120 i corti scelti per le sezioni in concorso - Territorio in movimento, Comedy, Music Video, Animation, Thriller, Quarantine Short Films e Showcase Calabria Special Screening e una sezione fuori concorso, Climate Change Special Screening – che si sono distinti nella rete festivaliera europea e mondiale, molti dei quali proiettati per l’occasione in prima nazionale. Tra questi: EXAM, regia di Sonia K. Hadad (Iran), Finalista Toronto Film Festival, vincitore del Premio Miglior Attrice al Sundance Film Festival; MONEY HONEY, regia di Isaac Knights-Washbourn (Nuova Zelanda) Prima 70th Berlin International Film Festival; W, regia di Stelios Koupetoris (Grecia) Miglior Fotografia e Miglior Produzione Okotoks Film Festival, e tanti altri, tra cui tante produzioni calabresi, e che saranno giudicati da una giuria internazionale.

Una edizione importante, promossa e organizzata da Ram Film e finanziata dalla Calabria Film Commission, attraverso l’Avviso pubblico per il sostegno alla realizzazione di festival e rassegne cinematografiche e audiovisive in Calabria 2022, che si avvale del Patrocinio della Città Metropolitana di Reggio Calabria e del Comune di Melito Porto Salvo, e di numerose partnership nazionali e internazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pentedattilo Film Festival, Ciprì: “Siate indipendenti e creativi”

ReggioToday è in caricamento