rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Botta e risposta / Polistena

Debiti del comune con la Regione, Tripodi replica a Pisano: "E' in stato confusionale"

Il primo cittadino invita la minoranza a fare un passo indietro e dimettersi

Com’era prevedibile, non si è lasciata attendere la risposta del sindaco di Polistena Michele Tripodi, alla denuncia del capogruppo di “Polistena futura”, circa i presunti debiti che il comune avrebbe con la Regione Calabria. "Il capogruppo d’opposizione Pisano  prima di parlare di cifre e debiti inesistenti dovrebbe spiegare come mai non abbia ancora chiesto le dimissioni del consigliere Ientile, a seguito della richiesta esosa di rimborso presentata al Comune per oltre 660 euro". 

E' questo l'incipit della risposta del sindaco di Polistena Michele Tripodi, alla denuncia del capogruppo di “Polistena futura”, circa i presunti debiti che il comune avrebbe con la Regione Calabria. Una risposta che si conclude con la richiesta di dimissioni rivolta dal primo cittadino allla minoranza

"Pisano, ormai in totale stato confusionale per questa vicenda - prosegue - che lo ha visto rinchiudersi in un complice silenzio, confonde i debiti con le rateizzazioni per la Tari concordate dalla Regione per le quali il Comune paga regolarmente". 

"È evidente – conclude Tripodi – che questi signori non sanno più distinguere la lana dalla seta e cercano solo di lanciare fumo negli occhi per coprire le loro magagne e contraddizioni. Se amministrassero per un solo giorno farebbero non disastri ma catastrofi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debiti del comune con la Regione, Tripodi replica a Pisano: "E' in stato confusionale"

ReggioToday è in caricamento