Premio giornalistico Aiae 

 "Ha diffuso l’italianità nel mondo", premiato il giornalista reggino Buttaro

Il riconoscimento internazionale durante la cerimonia a New York al Consolato d’Italia

“Essere un ponte tra l’Italia e il mondo, portare agli italiani all’estero un po’ del Bel Paese è sempre una gioia che rimane dentro a lungo” con queste parole Emilio Buttaro, il giornalista reggino ha ringraziato, emozionato, per aver ricevuto il riconoscimento internazionale durante la cerimonia a New York, nelle eleganti sale del Consolato generale d’Italia.

Emilio Buttaro è stato insignito, infatti, del premio giornalistico Aiae New York.  Il cronista calabrese è stato premiato durante la cerimonia annuale dell’Association of Italian American Educators, l’organizzazione nata nel 1997 che dedica la sua attività alla promozione della lingua e della cultura italiana.

Come ogni anno l’associazione presieduta dal cav. Josephine A. Maietta ha organizzato il ritrovo di italiani e italoamericani per la consegna delle borse di studio agli studenti più meritevoli e per premiare personaggi di spicco che si sono distinti nel campo dell’arte, della musica, della medicina, della moda, del giornalismo e nelle altre professioni. La cerimonia aperta dal console generale d’Italia onorevole Fabrizio Di Michele si è svolta nel giorno del ventiquattresimo anniversario dalla nascita dell’Aiae.

Emilio Buttaro è stato premiato per l’impegno giornalistico dedicato agli italiani all’estero con la seguente motivazione: “Per aver contribuito alla promozione della tradizione e cultura italiana attraverso collaborazioni con testate giornalistiche internazionali rivolte agli italiani all’estero. Con stile e professionalità ha condotto iniziative dedicate alla diffusione e difesa dell’italianità nel mondo. Particolarmente apprezzata la sua richiesta di coinvolgimento degli italiani all’estero in occasione di un evento simbolo dell’Italia come il Festival di Sanremo”. 

Gli altri prestigiosi premi sono andati a personalità di spicco del mondo della medicina, della cultura, della moda e di altre professioni come Arthur L. Aidala Esq., Stefania Stipo, Ruggiero Boiardo, Paula Varsalona e John Viola. 

Sono stati premiati i vincitori delle borse di studio del programma Ponte Pisa 2023 e consegnati da parte dell’Aiae, certificati di amicizia al cantautore Stefano Spazzi che ha ideato il progetto “le Luci di New York” in collaborazione con l’Aiae ed all’ingegnere Vincenzo Scotto sponsor di Aiae Global Italian Diaspora Rete su WRHU Radio Hofstra University. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

 "Ha diffuso l’italianità nel mondo", premiato il giornalista reggino Buttaro
ReggioToday è in caricamento