Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

"FI smonta le convinzioni dell'assessore Cama" sul progetto di sistema mobilità sostenibile

I consiglieri comunali di Forza Italia, Milia, Caridi e Maiolino: "È una prerogativa di questa giunta, intenta ad accaparrarsi meriti altrui ed a tentare di dare un’immagine pubblica di sé più forte e corretta di quanto sia in verità"

da sinistra Maiolino, Milia e Caridi

"Partiamo dalla precisazione che è il Comune di Reggio Calabria ad aver recepito le proposte della Regione e non che "la Regione abbia recepito le nostre proposte", come invece ha dichiarato l’assessore comunale ai trasporti Mariangela Cama in queste ore. Il lupo perde il pelo ma non il vizio. È una prerogativa di questa giunta, intenta ad accaparrarsi meriti altrui ed a tentare di dare un’immagine pubblica di sé più forte e corretta di quanto sia in verità. I fatti per fortuna dicono altro. E sono i fatti che contano".

Lo dichiarano i consiglieri comunali di Forza Italia, Federico Milia, Antonino Caridi e Antonino Maiolino che in una nota ribadiscono: "Nelle dichiarazioni dell’assessore Cama (comunicato stampa e interviste) si intravede quel pizzico di autocelebrazione che, oltre a non corrispondere alla realtà delle vicende, manca molto di rispetto e gratitudine nei confronti di chi (pur non avendone l’obbligo) si è impegnato alacremente per favorire l’Amministrazione e quindi la Pubblica utilità.

La persona a cui ci riferiamo è l’assessore regionale ai trasporti Domenica Catalfamo e la questione è quella dei fondi comunitari a rischio definanziamento. Un rischio che – corre l’obbligo ricordarlo – sarebbe stata una certezza senza l’intervento di Mimma Catalfamo e dei consiglieri di minoranza che l’hanno sostenuta per evitare la perdita di fondi fondamentali per la città.

La vicenda è ormai nota a tutti, riguarda ben 100 milioni di euro di fondi destinati a progetti che il Comune ha ampiamente snobbato fino a scadenza dei termini, presentandosi con delle proposte del tutto fuori parametri. Solo l’intervento tempestivo e benevolo della Regione Calabria ha permesso di salvare il salvabile. Questo forse Mariangela Cama l’ha volutamente dimenticato in fase di comunicazione agli organi di stampa e quindi di diffusione alla cittadinanza".

"“Quando le istituzioni collaborano per il bene delle comunità si ottengono sempre risultati importanti” è l’unica cosa vera che leggiamo a firma dell’assessore della giunta Falcomatà. Peccato che si predichi bene e razzoli male all’interno dello stesso comunicato, - continuano i rappresentanti forzisti - in cui ringraziare la Regione Calabria “per l’impronta sinergica assegnata al Progetto per il Sistema della mobilità sostenibile della città di Reggio Calabria” sorvolando però sul fatto che più che impronta sinergica siano stati proprio i tecnici regionali ad imboccare quelli comunali sul da farsi. Giusto un piccolo dettaglio, ecco".

"E c’è di più", rincarano Milia, Maiolino e Caridi: "A Palazzo San Giorgio dimenticano pure che per lo stesso progetto nel 2018 l’Amministrazione del “primo tempo” di Falcomatà ha ricevuto dalla Regione ben 5 milioni di euro per lo studio di fattibilità che avrebbero dovuto consegnare al più presto. Ovviamente ad aprile 2021 il progetto non era ancora pronto e non risulta (tutt’oggi) ancora rendicontato.

Ecco perché storciamo il naso leggendo “…la Regione ha pienamente recepito le nostre proposte, impegnandosi ad assegnare le ulteriori risorse necessarie alla realizzazione dell’intero progetto contemplato nelle linee programmatiche…” pronunciate da chi deve solo ringraziare ed essere riconoscente. Anche solo per una questione di stile ed educazione. Ma si sa, coerenza e trasparenza non sono doti di questa Amministrazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"FI smonta le convinzioni dell'assessore Cama" sul progetto di sistema mobilità sostenibile

ReggioToday è in caricamento