rotate-mobile
La classifica

"Qualità della vita", Reggio Calabria stecca ancora e si piazza nei bassifondi

La classifica annuale stilata dal "Sole 24 ore" relega la provincia al 101esimo posto su 107, peggio solo Vibo Valentia e Crotone

Qualita? 2-2Non è la provincia peggiore in Calabria ma di certo non può vantarsi. Reggio Calabria sprofonda nei bassifondi della classifica annuale stilata dal "Sole24Ore" sulla qualità della vita e, calando di sei posizioni rispetto allo scorso anno, si assesta in 101esima posizione.

Peggio della città dello Stretto fanno solo Vibo Valentia (104esima posizione) e Crotone che non riesce a staccarsi dall'ultima piazza della classifica e, come lo scorso anno, si aggiudica la maglia nera con la sua 107esima posizione. 

Di certo pesano sul capitombolo reggino i dati riferiti agli indcatori: ricchezza e consumi, con un rank che piazza la provincia reggina al 99esimo posto con una variazione negativa di tre punti rispetto al 2020; affari e lavoro, 98esima posizione con un calo di sei posizioni e giustizia e sicurezza, con un calo di 23 posizioni e una 75esima piazza nella particolare classifica del "Sole 24 ore".

Il calo più rilevante, però, è quello legato all'indicatore demografia e società. Qui, infatti, Reggio Calabria perde 52 posizioni rispetto al 2020 e si assesta all'86esima posizione fra le 107 province italiane. Ma anche l'indicatore riferito alla cultura e al tempo libero assesta un colpo decisivo alle ambizioni della città dello Stretto: 105esima piazza con un calo di cinque posizioni.

L'unico dato in salita, invece, è quello riferito all'indicatore ambiente e servizi, dove Reggio Calabria si piazza all'80esimo posto son un incremento di sei posizioni rispetto al 2020. 

Se, invece, si guarda all'indicatore giustizia e sicurezza, purtroppo, la provincia si piazza al primo posto su 107 province italiane, con un opprimente primo postoi - segnalato come indice peggiore e perimetrato rispetto alle denunce ricevute dalla forze dell'ordine ogni 100 mila abitanti - nell'ambito criminale dell'aassociazione di tipo mafioso. In questo ambito il dato che spicca di più, come evidenziato anche dal grafico, è quello riferibile alle denunce presentate per i furti di autovetture: con 153 denunce ogni 100 mila abitanti che portato Reggio Calabria in dodicesima posizione nella classifica generale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Qualità della vita", Reggio Calabria stecca ancora e si piazza nei bassifondi

ReggioToday è in caricamento