Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Conclusa la raccolta fondi #iononASPetto: individuate le attrezzature sanitarie

Raggiunta la cifra di 68.028 euro, da destinare all'acquisto di macchinari per ospedali. Iniziativa in favore dell'Asp di Reggio Calabria promossa da Be2Be e Webgenesys

Gesti di solidarietà per aiutare concretamente la comunità in un difficile e duro momento. La pandemia da coronavirus ha messo a dura prova il sistema sanitario nazionale e in una realtà come la Calabria, in cui le problematiche erano già gravi e molteplici ben prima dell'arrivo del Covid-19, le raccolte fondi a sostegno di realtà ospedaliere locali sono sempre ben volute. 

Una lodevole iniziativa porta il nome di #iononASPetto, promossa da Be2Be e Webgenesys in collaborazione con l’associazione di volontariato Presenza Calabria, l’adesione dell’Amministrazione comunale di Palmi e il patrocinio dell’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria. La raccolta fondi organizzata può adesso dirsi terminata, con un totale di 68.028 euro destinati a delle attrezzature da acquistare.

I fondi raccolti con la campagna serviranno nello specifico a dotare il reparto di radiologia dell'ospedale di Gioia Tauro di un nuovo software e di un ecografo. Passando all'ospedale di Locri, invece, arriverà un elettrocardiografo, sfigmomanometri e saturimetri. Nella struttura di Polistena si potenzierà la sala post-operatoria con un sistema di climatizzazione e sterilizzazione dell'aria non presente nell'impianto. Gli interventi programmati in favore dell'Asp non finiscono qui, la lista completa di tutte le apparecchiature sanitarie è disponibile sul sito web www.iononaspetto.it, dove verrà specificata anche la cifra residua ancora da destinare ad altre realtà.

I promotori dell’iniziativa sono grati alla Caritas diocesana e monsignor Francesco Milito, vescovo della diocesi di Oppido Mamertina - Palmi, per il suo supporto e contributo non solo morale alla campagna.

Le dichiarazioni

Conclusa con successo, la buona riuscita della raccolta è stata così commentata dal presidente dell'associazione di volontariato Presenza Don Silvio Mesiti: "Possiamo affermare che è stata una gara di solidarietà da parte di tanti gruppi e soprattutto moltissime persone che, con il loro prezioso contributo, ci hanno dato la possibilità di fare qualcosa di concreto per il nostro territorio lavorando d’intesa con l’Asp di Reggio Calabria, grazie alla quale abbiamo individuato gli strumenti necessari a migliorare i servizi offerti dai presidi sanitari di Gioia Tauro, Polistena e Locri, aderendo anche alle richieste dei medici ai quali intendiamo rivolgere la nostra riconoscenza”. 

Passando alla parte più tecnica della raccolta fondi, l'amministratore di Webgenesys Antonello Posterino ha spiegato che "dietro la destinazione delle cifre raccolte c’è stato un percorso impegnativo che si è definito nel tempo in base all’evolversi dell’emergenza sanitaria nella nostra regione, e ci ha portato a scegliere i dispositivi più utili per la nostra sanità, investendo i fondi raccolti in modo da supportare al meglio il nostro territorio”. 

“Sono molto fiero della strada percorsa insieme all’Associazione Presenza e Webgenesys - commenta invece Daniele Laface, ceo di Be2Be - e ringrazio tutti a nome di tutti gli organizzatori chi in questi mesi ci ha aiutato a dar voce a questa iniziativa per la nostra sanità, dai Sindaci della Piana Giuseppe Ranuccio, Aldo Alessio e Andrea Tripodi ai talent Daniele Massaro, Cristiano Caccamo, Peppino Mazzotta, Nicolas Viola, Domenico Milani e tutti i testimonial che con la loro partecipazione hanno dato volto e diffusione al messaggio di #iononASPetto”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conclusa la raccolta fondi #iononASPetto: individuate le attrezzature sanitarie

ReggioToday è in caricamento