rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
L'intervento

"Ti brucio il negozio", minacciato un negoziante: due arresti per tentata estorsione

L'intervento delle Volanti, dopo la segnalazione alla sala operativa, ha salvato l'uomo coinvolto in una accesa lite con i malviventi

Prima gli hanno chiesto denaro, poi lo hanno aggredito minacciandolo, anche di morte, di bruciargli il negozio se avesse sporto denuncia contro di loro. Sono finiti così in manette due uomini, un 42enne di origini indiane e un 32enne di origine pakistana, per tentata estorsione ai danni del titolare di un’attività commerciale in centro a Reggio Calabria. 

Li hanno arrestati, in flagranza di reato, gli agenti della polizia di Stato in servizio presso l’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico. 

L'intervento è arrivato dopo una telefonata alla sala operativa, nella quale veniva segnalata un’accesa lite in corso tra diversi soggetti in una via del centro città, i poliziotti delle Volanti, grazie al potenziamento dell’attività di controllo del territorio finalizzata al contrasto della microcriminalità diffusa, raggiungevano in breve tempo il luogo indicato, constatando effettivamente la presenza di tre soggetti intenti a discutere in prossimità di un’attività commerciale.

L’attività investigativa immediatamente condotta dagli operatori della Volante ha consentito di delineare un quadro chiaro in ordine alla matrice estorsiva dietro ad una precedente richiesta di denaro.

Entrambi i soggetti, senza fissa dimora e con diversi precedenti di polizia, sono stati arrestati per il reato di tentata estorsione e messi a disposizione dell’autorità giudiziaria che, dopo averne convalidato l’arresto, ha disposto nei loro confronti l’applicazione della misura della custodia cautelare in carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ti brucio il negozio", minacciato un negoziante: due arresti per tentata estorsione

ReggioToday è in caricamento