rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Reggio città turistica/2

"La domanda turistica è in forte ripresa": parla Tramontana e racconta la strategia d'azione

Il presidente della Camera di commercio di Reggio Calabria svela i progetti per mettere a sistema la programmazione

Reggio Calabria si promuove come città turistica, tra potenzialità, progetti e punti critici. ReggioToday ne parla in un'inchiesta che approfondirà i temi principali del dibattito anche ascoltando i cittadini e gli operatori del settore.

La domanda turistica è in forte ripresa, ma ancora sotto i livelli pre-Covid. Reggio Calabria e il territorio metropolitano vengono scelti da turisti, prevalentemente italiani, ma ci sono anche gli stranieri,  ma solo per pochissimi giorni. Un turismo "mordi e fuggi" che ha bisogno di evolversi. Per capire dunque quali sono le strategie e la programmazione del settore turistico, che ancora qui è molto fragile, abbiamo chiesto al presidente della Camera di Commercio di Reggio Calabria Antonino Tramontana qual è lo stato dell'arte e quali sono gli obiettivi.

L'evoluzione dei flussi turistici

Il presidente Tramontana, con dati alla mano, spiega che: "Nel 2021 si è avviata la ripresa del settore turistico nel nostro Paese, dopo l’eccezionale contrazione del 2020. L’analisi dei flussi turistici ci mostra un’evoluzione favorevole del settore turistico della Città metropolitana di Reggio Calabria attraverso un netto aumento dei viaggiatori nel 2021 (+29,3% rispetto allo stesso periodo del 2020). Tale recupero è trainato dalla componente straniera (+45,4%) rispetto a quella italiana, comunque in aumento (+28,1%).

In termini assoluti, i turisti che hanno visitato il territorio reggino nel 2021 sono 127 mila: 117 mila italiani e circa 10 mila stranieri. Anche a livello regionale si evidenzia un aumento del numero di arrivi, sia relativamente alla componente estera (+87,5%), sia a quella interna (+20,3%). A livello nazionale, i circa 234 milioni di visitatori in più fanno registrare un aumento del +41,2%, da ascrivere in particolar modo alla componente estera (+62,9%). 

Alla crescita del numero dei viaggiatori registrato nella Città metropolitana di Reggio Calabria si associa un incremento del numero di pernottamenti nelle strutture ricettive della provincia, passati dai 258 mila del 2020 ai 316 mila del 2021 (+22,6%), dato in crescita ma ancora al disotto dei livelli del 2019. Il numero di pernottamenti recupera anche a livello regionale (+24,5%), come conseguenza dell’aumento che ha interessato tutte le province calabresi. Il recupero dei pernottamenti a livello nazionale si attesta al 41,2%."

La permanenza dei turisti

"La permanenza media dei turisti nella Città metropolitana di Reggio Calabria è di 2,5 giorni (sostanzialmente stabile rispetto al 2020); il dato è inferiore alla media nazionale (3,7 giorni) e soprattutto alla media regionale (5,0 giorni). I turisti che giungono nel territorio della provincia di Reggio Calabria prediligono soggiornare in un esercizio alberghiero (è così nell’84,2%) piuttosto che in una struttura complementare (campeggi e villaggi turistici, alloggi in affitto, bed and breakfast). Nello specifico, i turisti stranieri optano per una struttura alberghiera nel 70,0% dei casi, quelli italiani nell’84,6%. I viaggiatori che soggiornano presso una struttura alberghiera hanno una permanenza media più bassa rispetto a coloro che prediligono forme ricettive complementari (2,3 giorni vs 3,7 giorni). 

Focalizzando l’attenzione ai primi 10 paesi di provenienza dei viaggiatori nella Città metropolitana di Reggio Calabria si evince che, nel 2021 la quota maggiore di presenze straniere, pari al 25,0%, spetta ai cittadini tedeschi; a seguire vi è la quota di turisti di nazionalità francese (20,0%) e svizzera (14%). Al quarto posto troviamo gli statunitensi (10,0%), seguiti quasi a pari merito dai belgi (6,0%), polacchi (6,0%) e dagli olandesi (6,0%)".

Dunque, il turismo cresce ma c'è ancora molto da fare e spiega il presidente Tramontana: "Quello che è mancato fino ad ora è stata una programmazione di sistema, un lavorare insieme tutti gli enti per una comune visione e narrazione del turismo nel territorio della Città Metropolitana. Per questo abbiamo voluto una cabina di regia, utilizzando  lo strumento delle destinazioni turistiche (Destination Management Organization - DMO) e degli
attrattori culturali, già previsto a livello nazionale e che sta portando buoni risultati su altri territori e insieme agli enti locali (Città metropolitana, Comune, Parco nazionale dell'Aspromonte) vogliamo tracciare le linee strategiche comuni. 

Una strategia che intende proseguire nel percorso di sviluppo delle forme di aggregazione in “rete” in modo da rafforzare e qualificare le iniziative di promozione e sviluppo locale; ma che intende, parallelamente, rafforzare la qualità dell’offerta turistica, investendo nel miglioramento delle competenze e, quindi, della competitività delle imprese.

In particolare la Camera di commercio ha tre obiettivi: dare continuità alle progettualità e alle iniziative di valorizzazione dei territori già avviate; promuovere lo strumento degli attrattori turistici culturali, intesi in senso ampio, includendo, oltre ai beni culturali in senso stretto, le eccellenze del territorio quale patrimonio culturale immateriale e risorsa turistica e potenziare la qualità della filiera turistica".

Il bergamotto come attrattore turistico

"In coerenza con gli indirizzi di Unioncamere, - prosegue Tramontana - attraverso il progetto turismo la Camera di commercio sarà inoltre impegnata a definire progettualità specifiche a favore della destinazione Reggio Calabria, puntando alla valorizzazione di specifici attrattori e in particolare, accanto ai Bronzi di Riace, si guarderà alla valorizzazione in ambito turistico dell’”attrattore bergamotto”. Proprio per questo, ritornerà Bergarè dal 26 al 29 ottobre al Castello Aragonese di Reggio Calabria. Attraverso il racconto, la storia e l’esperienza legata al bergamotto, metteremo a sistema gli operatori, stakeholders, la rete dell’ospitalità, con attività di marketing mirate, puntando al superamento di carenze e criticità per valorizzare una ulteriore opportunità di sviluppo turistico del territorio reggino.

Il progetto Reggio Calabria Welcome

Ma non c'è solo questo. La Camera di commercio sta portando avanti il progetto Reggio Calabria Welcome. "E' una attività di valorizzazione dei territori in accordo con gli operatori della filiera e con gli enti territoriali - spiega il presidente - mediante il progetto Reggio Calabria Welcome, per sostenere un’offerta turistica organizzata e la promozione di prodotti turistici, con l’obiettivo di destagionalizzare e sostenere l’internazionalizzazione dei flussi turistici, puntando al coinvolgimento di segmenti di mercato specifici della domanda turistica ed alla valorizzazione dei numerosi fattori identitari e distintivi del territorio, attraverso la partnership con il sistema pubblico e privato.

Reggio Calabria Welcome è un progetto avviato nel 2019 che coinvolge 31 operatori della filiera turistica costituiti in associazione (club di prodotto) e 17 partner istituzionali che hanno condiviso le linee strategiche del progetto. A seguito di attività di analisi del contesto locale sono stati individuati 2 specifici segmenti di mercato turistico (culturale e activity) che caratterizzano l’offerta degli operatori aderenti alla rete Reggio Calabria Welcome.

Con la nuova progettualità Turismo 20%, la Camera di commercio di Reggio Calabria è impegnata a dare continuità alle azioni promozionali già avviate nella annualità precedenti, attraverso differenti linee d’intervento: attività di matching tra gli operatori reggini (sellers) e buyer interessati a scoprire la destinazione Reggio Calabria, mediante partecipazione a fiere ed eventi, anche in partnership interistituzionale, e organizzazione di incontri BtoB; attività di promozione del territorio e social media marketing, attraverso i canali web e social dedicati al progetto Reggio Calabria Welcome; attività di promozione del territorio mediante media locali e/o testate di settore, anche nazionali.

Nell’ambito del progetto Reggio Calabria Welcome è stato avviata, in via sperimentale, una partnership con il Comune di Verona, per promuovere presso i loro cittadini, pacchetti con destinazione riguardante il territorio metropolitano di Reggio Calabria. La collaborazione è stata avviata a seguito di partecipazione della referente dell’ufficio turismo sociale dello stesso Comune ad un educational tour promosso dalla Camera di commercio di Reggio Calabria.

La Camera di commercio sarà impegnata a sostenere la promozione e l’organizzazione dei pacchetti, per favorire la presenza di flussi turistici dalla città veneta, puntando a consolidare la collaborazione tra le due aree. Ancora c'è  l’attività di valorizzazione del binomio turismo-enogastronomia, già avviata nella precedente programmazione, attraverso l’iniziativa Tradizioni Reggine, il menù.

Il progetto, che racconta i prodotti tipici del territorio e la loro storia, esaltandone l’utilizzo nella ristorazione con il coinvolgimento degli operatori di settore, ha previsto la realizzazione di una landing page dedicata, materiale divulgativo e attività di social media marketing. L’iniziativa si pone l’obiettivo di incuriosire il visitatore e fare conoscere l’offerta enogastronomica quale ulteriore importante attrattore turistico del territorio reggino".

Le infrastrutture assenti e gli arrivi dei turisti

"Certo mancano le infrastrutture e l'aeroporto di Reggio Calabria non offre molti voli, ma se il territorio è attrattivo, se c'è una buona offerta turistica la gente arriva comunque a Reggio Calabria e si ferma. Noi stiamo lavorando per valorizzare e consolidare l'attrattività dei territori e stiamo cercando di mettere in rete tutti gli attori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La domanda turistica è in forte ripresa": parla Tramontana e racconta la strategia d'azione

ReggioToday è in caricamento