rotate-mobile
L'intervista

Controllo elettronico al semaforo e telecamere sul corso Garibaldi: scattano le sanzioni automatiche

Come dovranno cambiare le (cattive) abitudini dei reggini. Il comandante della polizia locale Salvatore Zucco ha illustrato a ReggioToday i progetti messi in campo: ecco le novità

“Una rete viaria che mal sopporta grossi volumi di traffico a causa di strade vincolate dal punto di vista urbanistico, cresciute attorno ai palazzi come scacchiera anomala, aumento del traffico veicolare. Ci sono aree strutturalmente deficitarie di posteggi e vie che meriterebbero posteggi multipiano o il senso unico di marcia, purtroppo irrealizzabile e… dulcis in fundo, l’inciviltà di alcuni cittadini che si aggiunge ad uno sviluppo urbanistico non consono alle esigenze”. 

Queste in sintesi, le ragioni, della congestione del traffico veicolare in alcuni orari e zone della città, così come spiega a ReggioToday il comandante della polizia municipale Salvatore Zucco, che ha messo in campo progetti e novità che, si spera, possano dare alla nostra splendida e disordinata Reggio una nuova vita.

Qual è la situazione dal punto di vista del personale?
“Il personale è presente sul territorio con un organico aumentato di circa 25 unità, di cui 18 a tempo indeterminato, e questo ci consente di presidiare maggiormente vie con criticità maggiori, ma anche di allargare i nostri interventi su altre vie prima non sufficientemente vigilate. Speriamo che questa attività possa scoraggiare comportamenti diffusi che investono varie fasce della popolazione”.

Un’esortazione a tutti i cittadini da parte del comandante Zucco a un maggiore senso civico. “Il personale sì, è stato implementato, ma è anche vero che siamo sottorganico di quasi di 140 unità rispetto agli standard previsti dalla legge regionale”. 

Ma potete contare sul supporto della tecnologia. “Si abbiamo due street control che girano con sistemi di captazione elettronica delle violazioni, sempre, però, vigilate e condotte dall’agente di polizia locale che le seleziona. Questo ci consente di non fermarci in doppia fila e di rilevare infrazioni in modo equo. Abbiamo provveduto ad informare il cittadino di questa tipologia di rilevamento delle infrazioni, mettendo sulle vie battute dagli street la segnaletica informativa di cortesia, che non è obbligatoria, come per gli autovelox, ma lo facciamo per una ulteriore trasparenza verso il cittadino”.

Ci sono novità in arrivo? “Stiamo dotando uno dei semafori più problematici in città di controllo elettronico in via sperimentale. Si tratta dell’impianto semaforico sulle bretelle Calopinace, direzione mare monti, dove contiamo tanti incidenti mortali. Si tratta di sistemi omologati dal Ministero delle infrastrutture e trasporti per intercettare un fenomeno diffuso più di quanto si possa pensare”.

C’è un’altra importante novità che riguarda il centro cittadino, la ztl… “La novità interesserà la ztl (zona a traffico limitato) sul corso Garibaldi. Sono i varchi elettronici che saranno attivi tra 10/15 giorni, non appena avremo il nulla osta della sovraintendenza. La gestiremo elettronicamente grazie a un progetto approvato da ministero. Ci saranno all’inizio 9 varchi dotati di telecamere che registreranno gli accessi non autorizzati e che genereranno sanzioni in automatico”.

Ma il lavoro del corpo di polizia locale non si limita al controllo e intervento sulla circolazione. Ci sono tante altre attività che questo comando porta avanti, importanti e delicate. Quali sono? “Conduciamo una battaglia contro l’occupazione abusiva. Si tratta di interventi massivi interforze per i quali abbiamo ottenuto un riconoscimento dal ministero dell’interno. Per due anni consecutivi siamo stati insigniti del premio Anci per la sicurezza urbana. Lo scorso anno proprio per questo progetto, realizzato in sinergia con le forze di polizia e attori istituzionali. Un’attività di censimento e liberazione delle case occupate abusivamente”.

Fenomeno diffuso a Reggio? “Abbiamo una sacca di occupazione abusiva degli appartamenti di edilizia pubblica enormi, in alcune zone addirittura il 90 per cento delle abitazioni sono occupate abusivamente. Il prestigioso riconoscimento di ministero e Anci arriva per i numeri straordinari sul censimento, con connessi reati di furto d’acqua ed energia elettrica”.

Il comando della polizia municipale sta anche portando avanti un progetto importantissimo che fa leva sulla formazione dei più giovani. Un progetto di educazione stradale realizzato con le scuole primarie, ma che coinvolgerà anche le secondarie di primo e secondo grado. Si tratta di incontri giornalieri presso gli istituti scolastici. Questa prima fase del progetto è in via di conclusione e culminerà con le visite guidate presso il comando. “Stiamo per chiudere il cerchio didattico e ringrazio tutti i dirigenti che hanno aderito. Per noi entrare nelle scuole è fondamentale”. 

Comandante, anche in tema di formazione del personale lei ha in corso un progetto importantissimo. “Si tratta di un unicum al sud Italia. Un progetto di formazione lavoro con cui stiamo mettendo al lavoro 28 ragazzi: 14 hanno preso servizio ad agosto, altri 14 a dicembre. Abbiamo obbligo di assunzione di almeno il 60 per cento dei giovani formati. Ma c’è di più, sono forze a costo zero per l’ente comunale, perché la formazione è finanziata dal ministero”.

Comandante Salvatore Zucco Polizia municipale (4)-2


Il suo comando svolge una serie di attività importantissime e interventi che, talvolta, possono salvare delle vite. “Certamente. A proposito di questo… un servizio particolarmente importante è quello che riguarda i posti di blocco in giornate particolarmente a rischio. L’ultima in ordine di tempo, la notte dell’epifania. Servizi notturni massivi con 15 o 20 unità, per intercettare chi guida sotto effetto di alcool o stupefacenti. Un’attività, questa, particolarmente apprezzata dai genitori. Abbiamo etilometri e altre strumentazioni che ci consentono di verificare la situazione del conducente e, quando necessario, di ritirare la patente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controllo elettronico al semaforo e telecamere sul corso Garibaldi: scattano le sanzioni automatiche

ReggioToday è in caricamento