rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
L'avviso

Trentacinque milioni per imprese e lavoratori, Princi: "Così facciamo ripartire la Calabria"

La vice presidente della Regione: "Si tratta di un’iniezione di liquidità per tirare su le aziende più in difficoltà, piegate soprattutto dagli effetti del Covid19"

Sono 35 i milioni di euro che la Regione finalizza per un aiuto vero e concreto alle imprese e ai lavoratori maggiormente in difficoltà.

Il Dipartimento lavoro della Calabria, nell’ambito dell’Azione 8.6.1 dell’Asse VIII “Promozione dell’occupazione sostenibile e di qualità del POR Calabria FESR-FSE 2014-2020”, ha pubblicato un avviso a firma del direttore generale Roberto Cosentino, con obiettivi specifici: favorire la permanenza al lavoro e la ricollocazione dei lavoratori coinvolti in situazioni di crisi, intervenendo a sostegno del sistema produttivo calabrese, attraverso aiuti alle imprese per la riqualificazione dei lavoratori ed il mantenimento dei livelli occupazionali, implementando azioni integrate di politiche attive e passive a seguito dell’emergenza Covid-19.

Si tratta di una duplice concessione: aiuti sotto forma di contributo in conto capitale (a fondo perduto) per le attività di riqualificazione e formazione del personale dell’impresa, sulla scorta del catalogo regionale della formazione continua già appositamente approvato; aiuti sui costi salariali lordi del personale. I costi della riqualificazione e della formazione sono totalmente a carico della Regione, rimborsati alle aziende al 100%.

Queste concessioni avvengono sulla base di una procedura valutativa a sportello ed in conformità a diverse disposizioni nell’ambito del “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza COVID-19”.

"Si tratta di un’iniezione di liquidità per tirare su le aziende più in difficoltà, piegate soprattutto dagli effetti del Covid19 - spiega Giusi Princi, vicepresidente con delega al lavoro - abbiamo quindi realizzato una misura concreta, destinata direttamente alle casse di coloro che costituiscono il nostro tessuto sociale. Il presidente Occhiuto l’ha promesso a tutti i calabresi: non lasciamo indietro nessuno! E tutte le nostre iniziative sono mirate a questo".

La dotazione finanziaria potrà essere integrata con eventuali dotazioni aggiuntive, al fine di aumentare l’efficacia dell’intervento finanziario.

L'avviso è consultabile sul seguente link

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentacinque milioni per imprese e lavoratori, Princi: "Così facciamo ripartire la Calabria"

ReggioToday è in caricamento