menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rotaract e Rotary club al fianco del Gom, il ringraziamento del commissario Fantozzi

“Make a wish” è il progetto realizzato nel corso delle festività natalizie appena trascorso, che ha permesso di realizzare 25 piccoli desideri dei bambini ricoverati. Donata anche una nuova carrozzina per il trasporto dei degenti

Nel nome della solidarietà, il Rotaract Club Reggio Calabria è nuovamente al fianco del Grande ospedale metropolitano. Dopo le donazioni nei confronti del reparto di neonatologia, i ragazzi del club, hanno rivolto la loro attenzione al reparto di oncoematologia pediatrica, diretto dalla dottoressa Graziella Iaria, e di ematologia, diretto dal dottor Bruno Martino.

“Make a wish” si chiama il progetto realizzato nel corso delle festività natalizie appena trascorso che ha permesso di realizzare 25 piccoli desideri dei bambini sottoposti alle cure degli stessi reparti. Non è mancata l’attenzione nei confronti del personale medico, in favore del quale sono state donate tre poltrone per permettere ai genitori un affiancamento comodo e vigile.

Infine, una nuova carrozzina per il trasporto dei degenti è stata effettuata di concerto con il Rotary Club Reggio Calabria, presieduto da Rosario Lofaro. Grande apprezzamento ha espresso il commissario straordinario del Gom, ingegnere Iole Fantozzi, per la riuscita del progetto “Make a wish” ed in generale per tutte le preziose iniziative che il Rotaract ha intrapreso in favore dell’ospedale nel corso dell’anno appena concluso.

"Si tratta sempre di donazioni graditissime ed utili che testimoniano la vicinanza della cittadinanza e del mondo dell’associazionismo nei confronti del Gom, tanto più importante nel corso di una pandemia che dura ormai da un anno, di cui andiamo fieri e che tentiamo ulteriormente di rinsaldare con il lavoro quotidiano.

Pertanto, a nome di tutto il personale ospedaliero – continua il commissario Fantozzi - ringrazio il “Rotaract” e il “Rotary Club” di Reggio Calabria nonché tutti coloro che in questi mesi hanno effettuato delle donazioni nei nostri confronti".

"Il Rotaract ha dimostrato di avere una grande sensibilità nei riguardi dell'ematooncologia pediatrica - commenta la dottoressa Graziella Iaria, responsabile del reparto - donando tre poltrone comode e utili che abbiamo sistemato nelle stanze pediatriche e soprattutto distribuendo dei regali personalizzati ai bambini, consegnati personalmente da ogni socio, preludio di un rapporto più duraturo. Pazienti e familiari sono stati entusiasti di questa esperienza - conclude - per la bontà delle persone e per aver avuto l'opportunità di scrivere qualcosa di sé grazie a una lettera che gli è stata consegnata. I medici e il personale infermieristico dell'oncoematologia pediatrica ringraziano il Rotaract per l'attenzione e il sostegno che ha sempre rivolto al reparto".

"Questo progetto ci ha riempito il cuore – afferma Marco Parisi, presidente del Rotaract Club di Reggio Calabria - abbiamo conosciuto bambini speciali, le loro storie e le loro famiglie. Siamo stati accolti nelle loro case in maniera amorevole. Abbiamo portato qualche dono, realizzato qualche desiderio, ma il regalo più grande l’hanno fatto questi bambini a noi. È stato un Natale di profonda riflessione grazie a questo progetto abbiamo veramente compreso l’accezione del servizio, ringrazio i dottori Graziella Iaria e Bruno Martino per la collaborazione e per la passione con la quale svolgono il loro lavoro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento