Sciopero lavoratori, Avr: "Abbiamo pagato agosto, non sono 3 o 4 stipendi arretrati"

L'azienda sottolinea che agli operatori di Villa San Giovanni sono state liquidate le mensilità relative al mese di luglio

I lavoratori in protesta a Piazza Italia

Dopo la protesta dei lavoratori Avr per i mancati pagamenti e in seguito alle dichiarazioni rilasciate da alcuni dipendenti e rappresentanti sindacali alla stampa, arriva la precisione dell'azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti in città.

"In riferimento ai mancati pagamenti degli operatori - si legge nella nota - corre l'obbligo di precisare che la scrivente ha provveduto al pagamento, in favore dei dipendenti impiegati nel servizio di igiene ambientale del Comune di Reggio Calabria, degli emolumenti relativi al mese di agosto 2019. Al contrario di quanto dichiarato, la mensilità arretrata è solo quella di settembre 2019, non si tratta quindi di 3 o 4 mensilità di stipendi arretrati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda la mensilità relativa al mese di luglio l'Avr "conferma che è stata liquidata a tutti i dipendenti impiegati nei servizi di igiene ambientale nel Comune di Villa San Giovanni. In questo caso le mensilità arretrate fanno riferimento ad agosto e settembre".
Gli uffici dell’Avr spa restano a piena disposizione della cittadinanza per ogni esigenza, oltre che per recepire suggerimenti e osservazioni per un’ottimale organizzazione dei servizi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiamme gialle rompono una "Catena di Sant'Antonio" truffaldina: scatta sequestro

  • Movida, assembramenti e rischio Covid: il questore chiude un bar del centro per 5 giorni

  • La "scuola mafiosa" di Peppe Crisalli al figlio: "Quando si picchia, si picchia subito"

  • Sigilli della Squadra mobile a bar e aziende riconducibili alle cosche Rosmini e Zindato

  • "Cemetery boss", i nomi degli arrestati: c'è anche il dirigente dei servizi cimiteriali

  • Le mani della 'ndrangheta sul cimitero di Modena e sugli appalti edili in città

Torna su
ReggioToday è in caricamento