rotate-mobile
Cronaca Villa San Giovanni

Scilla, sequestrati 120mila euro ad un imprenditore edile

Sequestro preventivo della guardia di finanza nei confronti di un evasore totale, che ha complessivamente occultato 2.000.000 euro al fisco

Una nuova operazione della guardia di finanza di Reggio Calabria, ha portato al sequestro preventivo di oltre 120.000,00 euro ai danni di un imprenditore di Scilla, rappresentate legale di una società del settore edile e accusato di evasione al fisco.

Le indagini hanno origine da una verifica fiscale effettuata dalla compagnia di Villa San Giovanni. L’azione svolta dai finanzieri era stata orientata alla verifica del corretto assolvimento degli obblighi previsti dalle disposizioni tributarie vigenti ai fini dell’assolvimento delle imposte dirette, dell’IVA e dell’IRAP, all’esito delle quali era stato constatato che l’azienda in questione, per tutte le annualità oggetto di controllo, oltre a una evasione dell’iva per circa € 270.000, aveva omesso di dichiarare elementi reddituali per circa € 2.000.000. L'ammontare della cifra derivava dall’attività imprenditoriale.

I finanzieri hanno individuato e sottoposto a sequestro un compendio patrimoniale direttamente riconducibile all’indagato, composto da disponibilità finanziarie liquide (conti correnti, polizze assicurative), nonché da 4 autovetture.

L’applicazione dell’odierna misura cautelare reale rappresenta l’epilogo di articolate investigazioni, coordinate dal procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, dal procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni, e
dirette dal sostituto procuratore, Sabrina Fornaro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scilla, sequestrati 120mila euro ad un imprenditore edile

ReggioToday è in caricamento