Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Centro

Un mondo di mondi: il Garante si è appellato alla Convenzione sui diritti dell'infanzia

Dopo lo sfratto eseguito dal Comune ai danni della famiglia Amato con due minori

Una recente protesta in Piazza Italia dell'associazione Un mondo di mondi

L'associazione Un mondo di mondi in merito alla sfratto della famiglia Amato, con due minori "rettifica quanto detto nel comunicato sull’operato del garante metropolitano per l’infanzia e l’adolescenza".

"Da una telefonata dello stesso Garante,  - specifica in una nota l'associazione - ricevuta il 29 luglio 2021, abbiamo appreso che il suo Ufficio, dopo le nostre richieste di intervento, ha provveduto, con nota del 20 luglio scorso,  a sollecitare l’Amministrazione Falcomatà a garantire il diritto alla casa ai due minori ed alla famiglia. Il garante si è appellato al rispetto dell’articolo 27 della   Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza del 20 novembre 1989, ratificata dall’ Italia il 5 settembre 1991".

"Il Comune, purtroppo, non ha ascoltato neppure la richiesta del Garante, - prosegue Un mondo di mondi. Difatti ha proposto   l’inserimento dei minori in comunità dividendo la famiglia e dopo il rifiuto della proposta ha abbandonato sulla strada la famiglia con due minori. Pertanto, con piacere prendiamo atto che almeno una delle Istituzioni interpellate abbia proposto il superamento della   pratica comunale che vìola i diritti umani fondamentali dei minori e abbia proposto la piena garanzia del diritto alla casa all’ intera famiglia".    

"Visto che con lo sblocco degli sfratti ci saranno, probabilmente, - conclude la nota - nelle prossime settimane molte altre famiglie con minori che subiranno lo sfratto, cogliamo l’occasione per sollecitare il Garante metropolitano a sviluppare il contrasto istituzionale della pratica comunale che nega il diritto umano alla casa dei minori e delle loro famiglie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un mondo di mondi: il Garante si è appellato alla Convenzione sui diritti dell'infanzia

ReggioToday è in caricamento