menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Al viadotto S. Caterina urge manutenzione": la denuncia di Incontriamoci Sempre

Il direttivo dell'associazione segnala inoltre un ulteriore problema atavico: "Quello della segnaletica orizzontale e verticale scarsamente indicativa per quanti devono prendere la direzione della A2 e la SS 106 Jonica"

Lo scorso giovedì, dopo il violento temporale, il viadotto di S. Caterina era ridotto ad un'enorme piscina semicurva. "Purtroppo, da moltissimo tempo, ai margini della carreggiata, i tombini risultano intasati da un'enorme sporcizia e da un grande quantitativo di terra che ottura le caditoie, alla luce anche della costante mancanza di manutenzione".

E' quanto dichiara il direttivo dell'associazione Incontriamoci Sempre che aggiunge: "Oggi i volontari hanno ripulito diversi tombini posti sul retro della stazione: da giovedì sera, infatti, proprio in quella zona, si era accumulata molta acqua, creando non pochi pericoli per gli automobilisti in transito.

Al viadotto serve una manutenzione costante ed importante per quel che interessa la parte sottostante, nella circolazione dei treni, la parte della circolazione stradale; necessita dell'illuminazione: una
parte è al buio, come, per esempio, la torre faro posta negli svincoli di entrata ed uscita di Santa Caterina".

Il direttivo segnala, infine,  un ulteriore problema atavico: "quello della sgnaletica orizzontale e verticale scarsamente indicativa per coloro i quali devono prendere la direzione della A2 e per la SS 106 Jonica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento