Zona nord bloccata dai lavori in autostrada, Anas replica al sindaco Falcomatà

L'azienda ha eseguito lavori "per la messa in sicurezza della viabilità comunale, quale percorso alternativo all’A2 come concordato con l’Amministrazione comunale"

I lavori in autostrada

Sui disagi dei lavori in autostrada, nel tratto tra Gallico e Catona, congestionate dal traffico, arriva la replica dell'Anas al sindaco Falcomatà che ieri aveva richiesto un incontro urgente al prefetto Massimo Mariani al fine di trovare una soluzione immediata al serio problema viario.

"I lavori del così detto “Restyling” lungo la A2 Dir (ex A3 dal km 433,765 al km 422,075) - speigano dall'Anas - rientrano nell’accordo siglato con le Amministrazioni locali di Reggio Calabria a suo tempo. E’ bene rammentare che, in sostituzione dell’ammodernamento della sede autostradale previsto nel Macrolotto n. 5 sono passati ulteriori 10 anni e si è reso necessario ed improcrastinabile eseguire lavori di manutenzione straordinaria lungo tutto il tratto in questione, ai fini della sicurezza e dell’incolumità pubblica. I lavori del Restyling, dei quali già si possono riscontrare immediati riscontri negli svincoli di 'Gallico' ed 'Arghillà', interesseranno le barriere di sicurezza, le pavimentazioni stradali, le opere di regimazione idraulica, gli impianti di illuminazione, le barriere antirumore e le solette degli impalcati presenti, in questo caso con interventi di risanamento localizzato ed impermeabilizzazione".

"Negli ultimi mesi hanno avuto un’impennata grazie ad appositi incontri che l' Anas ha tenuto nella sede di Roma con l’ATI Steelconcrete Consorzio Stabile – Uni Rock Srl, finalizzati ad un incremento sostanziale delle lavorazioni e consequenziale riduzione dei tempi d’esecuzione, oggi risultano essere stati avviati su più micro cantieri. Nei predetti incontri Anas, dato il lasso di tempo trascorso dalla consegna, ma in buona parte necessario a sanare problematiche riscontrabili solo in campo, si è premurata sulla base degli accordi presi e sulle necessità di mettere in sicurezza il tratto, che seppur non ammodernato, raggiungerà gli stessi standard tecnici dell’Autostrada A2 (ex A3)".

Anas specifica inoltre che "si è attivata presso la Prefettura di Reggio Calabria ed in apposite riunioni con tutti gli Enti coinvolti sul territorio, le Forze dell’Ordine, WFF, 118 sono state analizzate le soluzioni di traffico e le possibili attività da mettere in campo per ridurre i disagi all’utenza. L’ultimo COV si è tenuto venerdì scorso, alla presenza anche del Comune di Reggio Calabria e Città metropolitana per analizzare le problematiche relative al cantiere in corso per 'Piani di Gallico'."

"Anas, - continua la nota - nel rappresentare che i lavori sono necessari, e che dovendo eseguire il risanamento delle solette ed altri interventi strutturali dei viadotti continuerà fino al 2020, è aperta all’incontro richiesto, anche per delucidare l’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria sulle problematiche emerse in corso d’esecuzione che hanno comportato alcune modifiche tecniche realizzative e di traffico finalizzate a ridurre i tempi d’esecuzione, soprattutto per i lavori dei viadotti". Infine conlcude "è necessario rammentare che Anas ha anche eseguito lavori per la messa in sicurezza della viabilità comunale, quale percorso alternativo all’A2 come concordato con l’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa nella serata finale di Festa Madonna: diverse persone finiscono in Questura

  • Inizio anno scolastico, mancata nomina assistenti disabili: l'intervento di Marziale

  • Assistenti educativi in protesta, Nucera: "Il servizio partirà dopo la prima settimana di ottobre"

  • Prende forma la Polisportiva Giulio Campagna, società pronta a durare nel tempo

  • Brancaleone, incidente tra auto e pulmino: un morto e due feriti

  • Stretta dei Nas sul territorio: sequestrata una clinica e locali chiusi in provincia

Torna su
ReggioToday è in caricamento