rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Corso Garibaldi / Centro

Ztl al centro storico, l'affondo di Ripepi: "Inutile e dannosa"

Il consigliere comunale interviene dopo la decisione della Zona a traffico limitato in sette traverse del corso Garibaldi in prossimità di piazza Duomo: "Scriverò all'assessore Martino"

"Nessuno ha capito l’utilità della Ztl (Zona a traffico limitato) in sette traverse del Corso Garibaldi in prossimità di piazza Duomo indicate in una delibera di giunta gomunale di qualche giorno fa. O forse tutti hanno capito che è entrata di nuovo in azione, l’amministrazione più incapace di sempre che si frappone tra la vera politica e i poveri cittadini che purtroppo rimangono vittime di un sistema costruito ad hoc per battere cassa ai danni delle tasche dei reggini e, in particolar modo, dei commercianti e dei cittadini attraverso salatissime multe"

E' quanto dichiara il presidente della commissione di controllo e garanzia, Massimo Ripepi che aggiunge: "Non smettono, infatti, di stupirci le continue idiozie della giunta comunale, che fallisce ogni cosa che fa, tranne una: quella di vessare fino allo sfinimento cittadini e commercianti! E questa volta, è il turno delle telecamere nella Ztl (zona a traffico limitato) relativa alle 7 traverse intersecanti il corso Giuseppe Garibaldi, dal Duomo a piazza Italia: una strategia persecutoria e paralizzante che, senza nessun motivo realmente valido, se non quello di desertificare esponenzialmente una delle zone centrali di Reggio!".

"Ancora oggi, quest’Amministrazione, composta da gente improvvisata e incapace, ci dimostra che non è affatto dalla parte dei cittadini, bensì continua imperterrita nella sua azione devastatrice, dando la priorità a situazioni di piccola rilevanza piuttosto che a risolvere i gravissimi problemi che affliggono il territorio! – ha spiegato il consigliere Ripepi - è giustissimo mettere ordine nella città, ma bisogna dare delle priorità: un’Amministrazione sapiente dovrebbe incentivare i commercianti, soprattutto dopo la crisi economica generata dalla Pandemia e dalla Guerra, non perseguitarli a suon di multe per piccolezze!".

"In questo scenario davvero paradossale, infatti, i nostri amministratori, che di amministrazione non hanno la più pallida idea, hanno collezionato negli ultimi anni una serie di figuracce come ad esempio, l’anno scorso, quando hanno fatto la ZTL e l’hanno annullata dopo 24h, oppure quando hanno posizionato i dehors, desertificando la via Marina per la prima volta nella storia di Reggio Calabria.

E, ancora, non sono stati capaci di mandare i pochi vigili che ci sono a fare i controlli per la questione delle case popolari, piuttosto che mandarli nei gazebo a fare multe per 1 cm quadrato ai poveri commercianti! – ha continuato Ripepi - una vergogna inaudita questa, considerando che da 8 anni non riescono ancora ad assegnare nessuna casa a vincitori di graduatoria che ogni giorno attendono fuori da Palazzo San Giorgio per ricevere ciò che gli spetta!".

"Dunque, perché usano le risorse solo per fare cassa con i cittadini reggini? – ha alzato i toni Ripepi – io sono assolutamente contro questa Ztl che, a mio avviso, dovrebbe comprendere esclusivamente il corso Garibaldi escludendo qualunque altra traversa, onde evitare che l’intera zona venga paralizzata e i cittadini siano sommersi dalle multe!"

"Scriverò quindi all’assessore Angela Martino - ha concluso il consigliere - affinchè questo provvedimento venga annullato immediatamente: questa sciagurata scelta, infatti, non possiede alcuna motivazione né ecologica né commerciale né strategica, è solo la solita baggianata!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl al centro storico, l'affondo di Ripepi: "Inutile e dannosa"

ReggioToday è in caricamento