Il ricordo / Molochio

A Molochio la scuola secondaria di primo grado ricorda Salvo D'Acquisto

Grazie alla docente referente Garreffa, i ragazzi hanno ospitato a scuola il maresciallo Carrabotta, comandante stazione carabinieri

Gli alunni della scuola secondaria di I grado di Molochio, guidati dalle docenti di lettere Giusy Barbuto e Maria Macrì, hanno riflettuto nei giorni scorsi sulla figura del vicebrigadiere dei carabinieri Salvo D’Acquisto, di cui si è celebrato, a livello nazionale, l’ottantesimo anniversario della sua scomparsa, ucciso dalle truppe naziste perché sacrificatosi per salvare un gruppo di civili.

Nella giornata di venerdì scorso, anche grazie alla docente referente per il plesso scolastico, Concetta Garreffa, i ragazzi hanno ospitato a scuola, il maresciallo Salvatore Benedetto Carrabotta, comandante della stazione carabinieri di Molochio che ha sottolineato l’importanza della figura del giovane eroe, ucciso all’età di 23 anni, che non ha esitato a dare la vita per salvare degli innocenti.

Per prepararsi all’incontro gli alunni hanno studiato la figura del carabiniere napoletano, riflettendo sul valore della vita, sullo spirito di sacrificio, sugli orrori della seconda guerra mondiale; hanno anche visto il film della Rai Salvo D’Acquisto, trovando così ispirazione per comporre, guidati dalle docenti, un monologo ed un piccolo componimento
poetico dal titolo “Per non dimenticare il sacrificio di Salvo D'Acquisto, eroe italiano".

"Siamo fermamente convinti come scuola e, soprattutto, come educatori – ha sottolineato la dirigente, Francesca Maria Morabito – che presentare figure di così alto spessore umano e professionale può aiutare i ragazzi a vivere al meglio la loro vita e, soprattutto, prepararsi alle sfide del futuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Molochio la scuola secondaria di primo grado ricorda Salvo D'Acquisto
ReggioToday è in caricamento